1982 | Apoteosi o Teofania? * – Sergej O. Prokofieff e la “fondazione dei nuovi misteri” – (1-2-3)

14 Giu

trad. aut. da https://anthroblog.anthroweb.info/2019/1982-apotheose-oder-theophanie-sergej-o-prokofieff-und-die-grundlegung-der-neuen-mysterien-1/

1982 | Apoteosi o Teofania? * – Sergej O. Prokofieff e la “fondazione dei nuovi misteri” – (1)

Ultimo aggiornamento il 

Il libro di Prokofiev sulla fondazione dei nuovi misterirappresenta il culmine dell’incarnazione di quel mito spirituale-sociale il cui punto di partenza e centro di gravità forma ancora oggi Rudolf Steiner. Tutti gli ingredienti di tale si possono trovare in questa “grande narrazione”: la miracolosa, circondato da premonizioni della sua futura nascita grandezza e l’infanzia del protagonista, i primi segni della sua più alta vocazione, diverse prove sotto forma di scontri con contro-poteri, il viaggio notturno del mare (discesa Hades), la conversione dalla vittima (morte e resurrezione), la fondazione di una comunità memoria che iconizzazione la sua vita come una conoscenza di redenzione santuario per tutti coloro che ripetere che ricorda e, quindi, di unire quella comunità, che ricorda il suo nome e le azioni.

Anche Prokofieff, come al solito nella comunità dei discorsi antroposofici all’inizio degli anni ’80, guarda al prossimo millennio. Il suo libro inizia con le frasi: “L’umanità si sta avvicinando alla fine del millennio e quindi gli eventi che, secondo Rudolf Steiner, avranno il più grande significato per l’intero sviluppo futuro della terra.” [1]

L’urgenza del compito da domande sottolinea la seguente frase: “La consapevolezza dell’urgenza dei compiti, se si guarda a questa fine del secolo, ora ad affrontare la Società Antroposofica e ogni antroposofi ha spinto a scrivere questo libro l’autore,” – che, aggiunge, non è stato scritto per la lettura pubblica in generale, anche se è apparso in un editore di libri e tutti erano accessibili, ma “solo per i membri della società antroposofica” (PR, ibid.). Con l’autore limita il target di riferimento del suo discorso sul tema “i membri della società,” era anche chiaro che non vi era nessun antroposofi al di fuori della Società Antroposofica a suo avviso.

L’urgenza è ulteriormente rafforzata dal secondo paragrafo, in cui si sottolinea che il compito di affrontare l’imminente svolta del secolo dovrebbe essere completato in questo secoloessere risolto (quindi c’erano 18 anni dopo la pubblicazione del libro). Gli “antroposofisti” hanno un ruolo centrale nella soluzione, poiché spetta a loro realizzare “l’impulso spirituale” che è “entrato nel mondo” attraverso la Conferenza di Natale del 1923/24. Ed esso (la soluzione), a sua volta, è condizionato al riconoscimento di un “evento misterioso” in questa conferenza, vale a dire, “l’inizio” di quei “nuovi misteri”, cioè “il cui sviluppo sarà decisivo per l’intera futura cultura spirituale” (PR, ibid ). Il destino di tutta l’umanità dipende dai membri della comunità degli eletti che “realizzano” quei nuovi misteri, i “misteri di Michele del cristianesimo esoterico” (PR, ibid.).

Il libro dei 28 anni, il suo aspetto autore [2] è diviso in tre parti: la prima parte con il “mistero” che rappresenta la biografia di Steiner, il secondo con la “nascita di nuovi misteri” attraverso il Convegno di Natale e la terza con l’antroposofia come “Messaggio di Pentecoste” per il mondo intero.

Per non lasciare dubbi sulla nostra interpretazione, ecco alcune parole della prima parte del libro, il capitolo intitolato “The Apprenticeship Years”. Inizia con la frase: “Chi era Rudolf Steiner?” – Quindi presumibilmente rispondere a questa domanda. Come verrà mostrato, ma si cerca di rispondere nel suo complesso, non ha chiesto domanda diversa, vale a dire quelli che van Manen aveva descritto come “questione Lohengrin”: dopo l’origine spirituale e la missione di un essere spirituale, dove come un lettore incerti è se sia solo una individualità umana o non un essere gerarchico.

Secondo Prokofieff, l’attento spettatore riconoscerà Steiner come “un iniziato” (PR, 18). La vita di tali è diverso da quello della gente comune: “Ogni dettaglio è con un senso compiuto” (PR, 18), sì, è “la sintesi di un’intera epoca” (PR, 18), diventa il “archetipo per molti generazioni future «. Gli iniziati sono “creatori culturali” (eroi culturali), “fondatori di religione” (PR, 18). Come tale Steiner emerso alla fine del 20 ° secolo dal “velo di segretezza”, dietro la quale erano nascoste durante il Medioevo e l’età moderna gli iniziati al crescente numero di “affondare nel buio della inconsapevolezza dell’umanità” un Portare “il flusso della luce delle nuove rivelazioni” (PR, 18). Era “realizzatori ideali occulta-cristiana-rosacrociani” e ha rivelato all’uomo “un nuovo e moderno percorso di iniziazione”, hanno ancora una volta “per connettersi con gli dei” può (PR, 18, 19). Sì, il “proprio corso della vita” di Steiner deve essere considerato come “l’archetipo del modo moderno di iniziare” (PR, 19).

Chi è questo modo di iniziare, lo Steiner ti mente in personaincarnato (e non solo descritto in modi diversi nella scrittura e oralmente), capire e, eventualmente, calpestare, deve “ventilare i veli degli strati nascosti della sua vita”. Ovviamente, deve presumere che Steiner abbia superato questo percorso “dal primo all’ultimo stadio” (PR, 19). “Nel vero incontro con Cristo, l’intero percorso formativo precedente, come praticato da Rudolf Steiner, è completato” (PR, 20). Attraverso di loro l’allievo divenne un insegnante; egli potrebbe “portare a quel portale sacro attraverso il quale il Cristo inviato dallo Spirito Santo effonde” (PR, 20) a partire dalla data di questo incontro a “come testimonianza personale e servo di Cristo” anime, i 28 anni di scrittura.

Lo schema [3] , dopo Prokofiev sotto (PR, 21) la biografia di Steiner ricostruito come “archetipo” di percorso dell’iniziazione cristiana, questo è il settimo anno consecutivo, che si trova frequentemente nelle proprie rappresentazioni di Steiner. [4]Secondo questo modello, i vari di sé l’anima membri della umano maturo in serie ascendente e serie storiche, dal corpo fisico per l’uomo spirituale di sette anni di periodo di sette anni. E nel settimo di quest’anno sia epoche culturali passati e futuri (fino al settimo post-atlantideo da ultimo tempi di Atlantide epoca, gli Stati Uniti), e le sfere planetarie dalla luna di Saturno, la Luna è considerato come un pianeta e il sole, la media riflettere fase di vita 21-42 impacchi, che serve la formazione delle tre parti principali.

E dietro che, a differenza del “duplice natura delle forze lunari,” sotto l’influenza del bambino è nei primi sette anni di vita nasconde anche ancora: da un lato, sostenuti durante i vecchi Luna spiriti sviluppo della natura la cui saggezza trova il suo riflesso nella bellezza della natura e, d’altra parte, i demoni naturali che l’uomo invoca con i suoi artefatti tecnici che strisciano fuori dagli automi senz’anima durante le eclissi del sole (PR, 24-25). Anche l’inaccessibile per i ragazzi di filatura in cui ogni tanto scompaiono vagoni ferroviari è, per lui un’esperienza di limiti alla conoscenza che risveglia il desiderio di superare questo lungo prima di avere una nozione di limiti alla conoscenza (PR, 25).

L’obiezione che Prokofieff riproduce solo episodi già riportati dallo stesso Steiner non viene colta, poiché dipende dall’interpretazione, dall’interpretazione, che l’autore aggiunge al rapporto. Queste interpretazioni sono tutte proiezioni di “scoperte antroposofiche” in stati di vita e anima, la cui rappresentazione nello stesso Steiner è libera da tali interpretazioni proiettive. Prokofieff persegue sistematicamente la mistificazione di quegli stati e contribuisce così alla trasformazione della biografia di Steiner in un mito.

Ciò diventa ancora più chiaro nelle sue osservazioni sul secondo anno di formazione del corpo eterico, che inizia nel 1868 e inizia con il trasferimento della famiglia in Burgendland e “si trova sotto il segno di Mercurio”. Con Steiner, questa nascita porta con sé l’inizio dell ‘”esperienza soprannaturale”. Questo mostra la sua presunta “prima esperienza chiaroveggente” [5], l’aspetto di un parente defunto nella sala d’aspetto di una stazione ferroviaria provinciale (Neudörfl). Per “caratteristica” Prokofieff tiene qui che Steiner “è stata un’esperienza eterea”, “perché il momento della morte” e nei giorni successivi, “l’anima del defunto sarà avvolto dal corpo eterico […]” – caratteristica, probabilmente a causa di un “essenziale L’esperienza “corrisponde alla nascita del corpo eterico. Ma non si fa menzione delle descrizioni di Steiner di un’esperienza così “eterea”. D’altra parte, l’interpretazione di Prokofiev di un incidente che ricade nei giorni di scuola secondaria di Steiner, a metà del secondo anno della sua vita, è caratteristica di Prokofieff. Qui, la mitizzazione viene inviata prima del rapporto sugli incidenti. Secondo l’autore, il “primo tentativo indipendente” di Steiner “Per entrare nella pelle del drago materialista, per conoscerlo dall’interno, per soddisfare il sentimento interiore, dopo sette anni dopo il suo insegnante lo indicherà al suo compito più importante”. Qui, la predestinazione di una vita che ha un significato tipologico esemplare si manifesta chiaramente nella realizzazione anticipata di una missione che non sarà rivelata fino a sette anni dopo da un maestro spirituale. La ragione di questo le associazioni di ampia portata è relativamente succintamente: lo studente di scuola media legge un articolo da parte del preside della scuola del “appello considerato come un effetto del movimento”, non capisce perché l’autore opera con calcolo integrale, profondo, ma in lui, ma “la Il desiderio «si risveglia» per conoscere le forze dell’epoca,

All’inizio del terzo anno Siebts “nelle forze di Venere prevalenti e sviluppato il corpo astrale è” la “forma finale e il sé sono la propria vita di pensiero,” Steiner dimostra che egli inizia a trattare “intensamente” con Kant, la cui La critica della ragione pura all’età di 14 anni “cade nelle sue mani”. [6]

Prokofieff usa parole della sua autobiografia per descrivere la serie di pensieri ed esperienze che questa lettura ispira nel giovane Steiner: »D’altra parte, ero costantemente occupato dalle conseguenze delle capacità intellettuali umane. Sentivo che il pensiero poteva diventare una forza che abbracciava veramente le cose e gli eventi del mondo “, ha commentato la frase:” Esprime come combatte con nuove idee durante questo periodo inizia che dovrebbe combattere per tutta l’umanità “(PR, 31). Nella sua conferenza autobiografico Steiner ha detto (in terza persona di se stesso): “Egli [Steiner] zelo si dedicò a Kant, ed era in realtà un nuovo mondo, che a quel tempo dallo studio di questi quadrati opere del piano fisico fa il ragazzo rose”.[7] La differenza tra il sé e l’altro interpretazione è caratteristica : mentre Steiner dice che comincia a sentire la forza del pensiero, come strumento di conoscenza che “sale dal Kant studia un nuovo mondo”, sostiene il 14-year-old a Prokofieff per un nuovo modo di pensare che dovrebbe combattere per tutta l’umanità . Il quattordicenne inizia anche a condurre ricerche spirituali , perché Prokofieff scrive: “D’ora in poi” – cioè dal tempo della lettura di Kant, “i problemi del pensiero in tutti i loro aspetti occupano una posizione centrale in tutta la sua ricerca spirituale … «(PR, 31).

L’ulteriore sviluppo di Steiner è già preformato in cielo, lo studente che affronta questioni filosofiche di conoscenza sulla terra, appare come un attore sul palcoscenico di un teatro cosmico mondiale, diretto da poteri spirituali. Per Steiner “avvicinato”, “gradualmente dal 1879, l’inizio del nuovo Michael epoca, un’epoca dovrebbe giungere a un nuovo flusso di rivelazioni soprannaturali dall’altezza della sfera sole alla umanità per darle la spinta per lo spirituale Per dare il rinnovo. Dopo Michael, il potente Arcangelo del sole, le forze opposte sconfitto nel mondo degli spiriti, il genere umano ha gradualmente raggiungere lo stesso in accordo con l’archetipo della vittoria di Michele sul drago della sfera di terra[corsivo LR]. Per ottenere questa vittoria, l’uomo oggi deve, soprattutto il lavoro dei poteri avversario del pensiero, dissipare dalla mente, che è così in profondità nel materialismo, e raggiungere attraverso la spiritualizzazione del pensiero unione con la sfera Michaels così via Sulla base di questa nuova connessione con lo spirito, si stabilisce una vera cultura spirituale. Quindi non ci sorprende che quest’anno, che è così importante per l’intero sviluppo dell’umanità sulla terra, sia anche di grande importanza nello sviluppo interiore di Rudolf Steiner “(PR, 31-32).

Steiner deve quindi compiere nella sfera terrena ciò che Michael ha già realizzato nel cosmo, deve riprodurre mimeticamente l’evento prototipo in cielo sulla terra . Anche questo è un motivo centrale del pensiero mitico: l’eroe sulla terra ripete un prototipo cosmico, l’essere umano che segue l’eroe ripete il prototipo dell’eroe e quindi anche del cielo. Questo principio fornisce le linee guida per l’ulteriore presentazione di Prokofieff.

Nel 1879 la famiglia si trasferì a Inzersdorf vicino a Vienna e Steiner si spostò da Kant a Fichte e quindi dalla considerazione del pensiero a quella dell’ego. L’allora diciottenne tenta di rispondere “al problema fondamentale della vita intellettuale occidentale”, la domanda “Cos’è questo io?” (PR, 32). Prokofieff non si rende conto che questa è una domanda filosoficamente contraddittoria, perché la questione dell ‘”Io” non può essere spiegata con un riferimento a un “cosa” che si trova al di fuori di questo ego, attraverso una qualificazione dell’esistenziale, la sua identificazione con un concetto generale. “L’ego” è l’essenza che elude ogni qualifica, quindi l’uso del pronome possessivo (“il mio ego”, “il tuo ego”) è “sfavorito”, poiché c’è una differenza essenziale tra il proprietario e la persona presuppone ciò che possiede L’ego sfugge a ogni oggettivazione, può solo sperimentare se stesso direttamente come attivo e in questa esperienza percepire se stesso come identico a se stesso, che precede qualsiasi cambiamento di possibili proprietà o stati. Qualsiasi disposizione della sua “cosa”, la sua essenza, così deve essere necessariamente una tautologia, si può dire l’unico che sarebbe velata, se si determina come “spirito” quando giudicato male nello stesso tempo che questo spirito che con se stesso Identico è la cui essenza è determinata dalla spontaneità e dalla riflessività, dall’auto-originalità e dall’autoreferenzialità. È esattamente questa auto-realizzazione spontanea dell’ego che è anche menzionata nel terzo capitolo dell’autobiografia di Steiner quando scrive su di esso: “Quando l’ego è attivo e guarda a questa attività stessa, si ha uno spiritualein tutta immediatezza [in corsivo LR] nella coscienza, così mi sono detto […] C’era un mondo di esseri spirituali per me. Che l’io, che è esso stesso uno spirito, viva in un mondo di spiriti è stato per me immediata intuizione [in corsivo LR]. ” [8] Non è un caso che Steiner enfatizzi due volte il momento dell’immediatezza in queste poche frasi sullo spirito e I. Questa immediatezza vale non solo per l’autorealizzazione dell’ego, ma anche per l’intuizione delle sue relazioni con gli altri spiriti, che per se stessi e in lui si visualizzano spontaneamente come se stessi.

Il “problema dell’ego” collega anche una “missione” Steiner la cui vita, secondo Prokofiev, consiste in un intero fascio di “missioni”. In relazione alla domanda dell’io, la missione è: “fondare la scienza spirituale come scienza dell’ego superiore dell’uomo e mostrargli la via” (PR, 32).

Risulta che Steiner ma non risponde alla domanda di “cosa” dell’Io, ma secondo la sua funzione nel processo di realizzazione . Questa è una Prokofiev citato citazione, in cui che dice loro che egli aveva raggiunto il punto che vedo “nell’attività della umana> <l’unico punto di partenza possibile per una vera conoscenza.” Prokofieff prende questo requisito, se dal parla “la centralità dell’io nel processo di cognizione,” che sono anche di fronte a una nuova domanda Steiner, vale a dire che, dopo il passaggio dal I al mondo che lui (Steiner) ” in quel periodo“In precedenza mi ero tormentato a trovare concetti per i fenomeni della natura dai quali si poteva trovare uno per l’io. Ora, al contrario, volevo entrare nel divenire della natura dall’ego. Lo spirito e la natura erano in quel momento in pieno contrasto con la mia anima. ”

Queste frasi non sono di quel periodo venire, ma entro la fine del 1923 [9] , hanno, secondo Prokofiev ad una missione più terrena Steiner (dal già sopra il discorso era), vale a dire quelli “la natura e lo spirito dalla I-impulso a unire e quindi aprire la strada a una spiritualizzazione della cultura umana “(PR, 32). Significativamente il commento aggiunge: “Questo obiettivo richiede quasi sforzi sovrumani” – così si erano “solo raggiunta” Steiner nel suo 40 ° anno, il che non è del tutto chiaro se il “si” nella prima o seconda di entrambi gli obiettivi, o entrambi, e qual è esattamente l’affermazione, il cui raggiungimento è legato agli sforzi “quasi superumani”. L’autore dirà questo SteinerFu dunque Superman , nel suo quarantesimo anno, l’epifania del Dio fino a quel momento nascosto in lui, o che si alzò in uno stato di supermanismo, realizzando così la propria apoteosi? Ma tutto questo solo “quasi”? Vedremo.

Per Prokofieff, non è un caso che Steiner “riprenda i due compiti fondamentali della sua futura missione ” “per la prima volta” nel 1879, perché quest’anno segna l’ inizio della nuova era di Michael, Ancora una volta, l’emergere di domande di conoscenza è condizionato da un processo cosmico. L’Arcangelo Michele deve prima salire al rango di Zeitgeist (Arca) e l’elemento essenza dello spirito le persone imparano (o ciò che corrisponde a questo link essere umano nell’ordine della gerarchia) per agire sul corpo fisico dell’uomo. Come spirito dei tempi, lui, come l’uomo, ha sette elementi essenziali e, con il suo quarto, che a sua volta “corrisponde” all’ego umano, è in grado di influenzarlo. Pertanto, “tutte le domande che sorgono nell’uomo dopo il mistero dell’ego” sono “state ispirate da Michele sin dal 1879”. Quindi anche le domande di Steiner »in relazione ai problemi dell’ego« (quali problemi dell’ego?) »Sono il risultato diretto dell’ispirazione, che riceve al tempo di Michele stesso “(PR, 34). L’autore vuole dirci che Steiner, all’età di diciott’anni, è già asceso alla coscienza ispiratrice, cioè al livello di conoscenza o di essere un arcangelo? Non sarebbe più vicino, qui un’ispirazioneattraverso Fichte , con il quale Steiner, secondo la sua stessa affermazione, era intensamente impegnato, così intenso che ha cercato di riscrivere la sua scienza della scienza pagina dopo pagina? [10] E da chi fu ispirato Fichte alla fine del diciottesimo secolo, quando affrontò gli stessi problemi con cui Steiner si occupava a causa del suo suggerimento? Anche dell’Arcangelo Michele? Ma non era ancora sceso sulla terra per influenzare l’ego umano?

Prokofieff trova altre “esperienze occulte significative” nel mezzo della terza fase della vita di Steiner. Dopo tutto, sono per questo come la fonte dei documenti Barre disponibili, registrazioni scritte a mano per Edouard Schuré dal settembre 1907 [11]in cui Steiner parla di aver raggiunto “completa chiarezza sulla concezione del tempo” intorno al 1879, vale a dire che con l’avanzare dell’evoluzione un astrale retrogrado interferisce. “Avendo fatto un passo decisivo nel suo percorso spirituale”, commenta Prokofieff, “anche la capacità di seguire il defunto oltre la morte è stata pienamente sviluppata” (PR, 34). Questa connessione: il riconoscimento dell’essenza del tempo come precondizione per l’addestramento della capacità di seguire il defunto oltre la morte è, tuttavia, un’invenzione di Prokofiev. Nell’autobiografia di Steiner, da cui cita, tra l’altro, la frase: “Ho perseguitato l’uomo morto che si sta facendo strada nel mondo spirituale”, non c’è nulla da trovare in una tale connessione. Al contrario, Steiner stesso stabilisce una connessione con la filosofia: “A quel tempo mi consideravo obbligato a cercare la verità attraverso la filosofia. Dovrei studiare matematica e scienze. Ero convinto che non avrei trovato una relazione con loro se non avessi potuto mettere i loro risultati su un terreno filosofico sicuro. Ma ho visto un mondo spiritualecome realtà . Con tutta la perspicuità, mi è stata rivelata l’individualità spirituale di ogni persona. Questo ha avuto solo la sua rivelazione nella corporeità fisica e nell’azione nel mondo fisico. Si univa a ciò che veniva dai germi come un germe fisico. Ho seguito l’uomo morto mentre andava nel mondo spirituale. ” [12]

Secondo Prokofieff Steiner, tuttavia, “è stato il lavoro della sua vita ha fatto le proprie risorse” e “la maturità acquisita,” “queste forze” (quale?) Per realizzare ed era quindi pronto a soddisfare i messaggeri del suo padrone. Il messaggero si riferisce all’erborista Felix Koguzki, “la prima persona con cui poteva parlare apertamente delle sue esperienze interiori”. Alla fine, incontrò Karl Julius Schröer, il suo professore universitario, che lo introdusse alla vita e al lavoro di Goethe. Anche in questo incontro Prokofieff vede di nuovo un segno . Perché Schroer potrebbe essere un idealista ma per ispirare idee e di vivere in loro, ma lui non ha trovato l’accesso alla vita dello spirito dietrole idee. “Le migliori menti della seconda metà del 19 ° secolo”, così sono stati in grado, come l’esempio Schroers mostrano, non ha accesso al “nuovo Michael spiritualità” per trovare (PR, 36). incontro Steiner con il suo professore universitario venerato è “un segno che ha costruito lo sterzo mondo sul viaggio di Rudolf Steiner, un segno che indicava il senso e il significato della propria missione e significava che poteva contare fondamentalmente i suoi poteri “Un segno per lui – o meglio per noi, di cui Prokofieff ci illumina?

Secondo Prokofieff, attraverso tutte le esperienze significative interiori ed esteriori , Steiner si prepara ad incontrare finalmente il suo maestro alla fine del suo terzo anno di vita. Così i suoi anni di apprendistato sono stati completati e lui è stato in grado di entrare nel “palcoscenico degli allievi” nel suo 21 ° anno. È interessante notare che, legato questa “Maestro”, la cui identità non può essere rivelata fino ad oggi, di nuovo per abete rosso per aggiungere considerazioni metodologiche germi da cui più tardi, come dice Steiner, la scienza segreta a grandi lineedovrebbe emergere. Secondo la storia di Schuré, anche il Maestro Steiner avrebbe mostrato i due principali oppositori con i quali avrebbe dovuto affrontare: il “toro dell’opinione pubblica” e il “drago della scienza naturale materialistica”. È facile vedere in questi due Lucifero e Ahriman, dice Prokofieff (PR, 37). [13]»Rudolf Steiner sentiva fin dalla prima giovinezza che la sua missione era scivolare nella pelle del drago per sconfiggerlo. Ora ciò che aveva trasportato per così tanti anni dentro fu sollevato e confermato dall’insegnante nella luce piena di coscienza “(PR, 37). Questa è una fantasia antroposofica, o teosofica. Né nello sviluppo del lavoro di Steiner, né in dichiarazioni concrete di sé ci sono prove per queste accuse. Ancora una volta citato Prokofieff Schuré caratterizzare prima solo quello che è diventato maggiorenne incombente arduo compito “di collegare di nuovo la scienza e la religione. Per introdurre Dio nella scienza e nella natura nella religione. ” [14]

Come se ciò non bastasse, il nostro autore continua a battere queste affermazioni in modo considerevole: “Ma il mistero dell’io è spiritualmente inseparabile dal mistero solare e, quindi, altrettanto piccolo del mistero di Cristo. A causa di Cristo come il mondo loghi spiritualizzato tutta la natura, permea con la sua luce il mondo spirituale, e agisce anche come persona divina in una santa nascosta all’interno del vero sé dell’uomo. Solo perché il Cristo si è unito alla terra attraverso il Mistero del Golgota e da allora ha lavorato in ogni singolo ego umano, può collegare il mondo spirituale e la natura.

Quando Rudolf Steiner era sull’orlo del prossimo grande periodo della vita, davanti a lui il compito di riconoscere il lavoro del Logos nella natura e nel sé umano, e il segreto di questa attività a salire a guardare spirituale diretta. ” [15]

Che questo tremendo, davvero sovrumana poteva essere risolto solo compito sacrificando quattro dei suoi arti esseri , allo sforzo Prokofiev nei prossimi due capitoli di mostrare il mistero della vita di Rudolf Steiner “a”.


* Nota per il titolo: una “apoteosi” è la deificazione di un uomo, una “teofania” l’apparizione di un dio da parte di un essere umano, un altro essere vivente o un fenomeno naturale.


Note:


  1. Sergei O. Prokofieff, Rudolf Steiner e la fondazione di nuovi misteri , Stuttgart 1982, pag 11 (di seguito in evidenza nel corpo del testo come PR inclusa numero di pagina). Un esame critico di Prokofiev non ha cominciato fino alla metà degli anni 1990 con la pubblicazione di Herbert Wimbauer, Il caso Prokofieff , Regno Malchau 1995 a cui l’edizione tedesca del libro di Irina Gordienko, la fondazione di nuovi misteri da SO Prokofieff, Basilea 1998, aderito. Il primo ha visto in Prokofiev quasi un’incarnazione dei tre Stati del male che si era astenuta sulla “rovina di antroposofia” e la “distruzione del flusso antroposofica.” “Così,” Wimbauer conclude alla fine del suo 300seitigen monografia, “dimostra Prokofieff come strumento dei tre, alla fine del millennio combina pervasiva, il Cristo e Michele che combatte gli avversari di Lucifero, Ahriman, Sorat.” Wimbauer 1995, pag 306. quest’ultimo stava cercando la “gloria” Prokofiev da un “mito” per spiegare la “è stato causato dal desiderio di molti antroposofi facendo brillare figure della ‘spirito di auto-rivelazione'” e paralysiere loro “discernimento”. Gordienko 56. Nelle opere dell’autore sua criticato che ha trovato “errori più vasta portataHanno distorto e profanato , in tal modo “offrendo massiccia resistenza a tutta la dottrina antroposofica”. Gordienko, 233. La sua conclusione: “La” dottrina “di Prokofiev è incompatibile con quella di Rudolf Steiner . Ibid., 233. Nello specifico reato ha preso due autori di interpretazione di Prokofiev del Convegno di Natale come un processo attraverso il quale Steiner ai presenti che hanno notato senza inaugurato hanno. Wimbauer vede l’affermazione di Prokofieff che la Conferenza di Natale è un abbonamento totale ” più inclusivo”processo di Inaugurazione “stato Rudolf Steiner per” Hierophant papale occulto ridotto un svilito il gregge di pecore, entichten flusso collettivo. ” Ibidem, pp 272, 280. Gordienko scrive sullo stesso argomento: “Questa nuova iniziazione che di Rudolf Steiner in occasione della Conferenza di Natale come una vera e propria azione mistica è stata effettuata, se da una massiccia influenza […] di tutti i presenti simultaneamente senza accadere la partecipazione della loro coscienza , – Quindi non sai cosa succede loro, perché sono in stato di sonno! – In questo modo, camminano tutti insieme – addormentato – al Grande Guardiano oltre oltre la soglia al mondo spirituale, “Ibid, p 195. -. Una tale interpretazione del Convegno di Natale come siamo criticato dai due autorigià incontrato con Rudolf Grosse . 
  2. Prokofieff è nato il 16 gennaio 1954 a Mosca ed è morto il 26 luglio 2014 a Dornach. È stato nominato nel consiglio di amministrazione della Società antroposofica nel 2001 e si è ritirato nel 2013 a causa di malattia. 
  3. Nel diagramma raffigurato, l’autore descrive la quinta epoca culturale post-atlantica, che Steiner chiama “germanico-anglosassone”, in un’epoca “germanico-slava”. 
  4. Il settimo anno e pianeti vedere, ad esempio, 1924/06/08 e seguenti, GA 239, in combinazione con l’esperienza nachtodlichem e dedizione, e 16/08/1924, GA 243. L’essenza-anima o arti e periodi culturali vedono, ad esempio, 1908/05/30, GA 103, dove si parla del successivo imprinting dell’io sui singoli membri. 
  5. Prokofieff si riferisce alla autobiografico conferenza Steiner dal 1913/04/02 a Berlino (che ha falsamente datata al 16.2.), Pubblicato in Steiner, Letters , Volume 1, Dornach 1948, pp 3-59, in cui quest’ultimo relazioni sull’esperienza ma non la chiama la sua prima esperienza di chiaroveggente. 
  6. Ibid., P. 30. Non c’è dubbio che Steiner “sia caduto nelle mani della Critica della ragion pura “. Piuttosto, si dice nella conferenza autobiografico detto: “La prima cosa che il ragazzo dalla Biblioteca Universale [della serie di libri a buon mercato della casa editrice Reclam] comprato , era di Kant Critica della ragion pura .” Letters , Volume 1, pagina 28. Inoltre, poteva Appena interessato alla questione rilevante delle critiche  nel suo quattordicesimo anno di vita  , perché questo problema apparve solo nel 1877, quando Steiner era nel suo sedicesimo anno di vita. Vedi Christoph Lindenberg, Rudolf Steiner. Una cronaca , Stoccarda 1988, pagina 46.  
  7. Lettere , Volume, 1, pp. 28-29. 
  8. GA 28, Dornach 2000, pagina 51-52. 
  9. GA 28, pagina 52. 
  10. GA 28, pagina 52. 
  11. GA 262, Dornach 2002, p 15 e segg. 
  12. GA 28, pagina 59. 
  13. Prokofieff si riferisce alla rappresentazione immaginaria di Maestro incontro Steiner da Edouard Schuré che, nella sua introduzione alla traduzione francese del libro cristianesimo come fatto misticoè incluso. Seguendo le frasi riportate di seguito (“Ricollegare la scienza e la religione, Introdurre Dio nella scienza e Introdurre la natura nella religione”, Schuré ha scritto: “Ma come attaccare questo compito mostruoso e audace? Come avrebbe potuto sconfiggere, o meglio domare, convertire il grande nemico che assomigliava a un vasto drago corazzato su un grande tesoro, paragonabile alla moderna scienza materialistica? Come si può domare il drago della scienza moderna per sfruttarlo sul carro della verità spirituale? Soprattutto, come può il toro essere sconfitto dall’opinione pubblica? “Gli estratti di questa introduzione Schurés sono stampati in GA 262, pagina 28 e segg. Per inciso, entrambi i compiti non sono risolti per noi daSteinerha risolto per sé . 
  14. Ibid., P. 37. 
  15. Ibid., P. 38. 

1982 | Apoteosi o teofania? – Prokofieff e la “fondazione dei nuovi misteri” – (2)

Ultimo aggiornamento il 

Il secondo capitolo del romanzo chiave occulta, nella vita di Rudolf Steiner nella coscienza dell’autore russo Sergei O. Prokofieff trasformato, è dedicata al “grande stagione del sole” da 21 a 42 anni, che è la maturazione dei tre componenti anima (PR, 39 -65). Anche in questo grande periodo, le prove, le battaglie e le vittorie dello scirocco si susseguono in stretta successione. Tutti i cambiamenti significativi e i tagli nella biografia di Steiner diventano segni come primail cui significato occulto può essere decodificato da quel codice trovato in numerose allusioni autobiografiche nei suoi libri e conferenze. Queste osservazioni hanno preso solo letteralmente coerente realismo spirituale e il principio della composizione della trama drammatica come risulta dalla schema dell’anno settimo, essere spiegati alle sue ultime conseguenze. Il fatto che i risultati arrivano circa che non sono necessariamente coerenti con i risultati che la biografia spirituale Steiner ha lasciato nel lavoro della sua vita scritta, deve essere accettato. [1]Perché la missione è proposto di realizzarli, il protagonista del romanzo, ha incontrato a causa di una logica metastorica costruzione non sono previsti nella TIR o deviazioni, test, combattimenti e vittorie fa.

Mentre l’uomo l’anima senziente (21-28), l’anima intellettiva (28-35) e l’anima coscienza (35-42) “sviluppato” avvicinarsi i vari avversari: Lucifero, soprattutto nel primo anno di questo settimo, Ahriman nel secondo, gli Asura nel terzo (PR, 40). Che Steiner già all’inizio del suo singolo dell’era sensazione di Anima, poco dopo si trasferisce a Vienna, quando ha iniziato a pubblicare gli scritti scientifici di Goethe, “avvicinò il mistero solare cosmica, il logo mistero”, Prokofieff testimoniano alcune frasi dalla sua autobiografia: “In> Logos <l’anima umana vive; come vive il mondo esterno in questo logos: questa è già la domanda fondamentale della mia teoria della conoscenza della visione del mondo di Goethe.

Se questo “Logos” di scritti filosofici, da cui in My Life: dice Presentazione di: “Tutte queste intuizioni mi ha raggiunto dritto nel periodo qui descritto della vita [quello della filosofia della libertà ] con la verità completa crestato insieme, che la natura e processi non può essere spiegato al mondo in verità quando il pensiero è usato per “spiegare”; ma quando attraverso il pensiero si possono vedere i processi nel contesto in cui uno spiega l’altro, in cui un enigma diventa l’altra soluzione, e l’uomo stesso diventa la parola per il mondo esterno da lui percepito. Ma con ciò è stata sperimentata la verità dell’idea, che nel mondo e nelle sue opere il Logos, la saggezza, la parolaprevale “[2] – se, come ho detto, questo logo con il logo della cristologia successiva, il logos del mistero cosmico solare, può essere facilmente identificato, è discutibile.

Lucifer ha incontrato Steiner sotto la forma di Karl J. Schröer, che, come già accennato, è stato in grado di indulgere in idee ma non è stato in grado di sperimentare la realtà spirituale dietro le idee. Mentre Goethe nella sua poetica immaginazione libera immaginazione e nei suoi studi scientifici, la fenomenologia si era sviluppato e “risolto il compito dell’anima coscienza in battaglia con Lucifero e Arimane sul nascere,” Schroer shrink dal compito di portare questi germi di sviluppare.

Nel suo tempo a Vienna Steiner avuto modo di conoscere molte persone che pessimista Marie Eugenie delle Grazie e umschwärmenden teologi cattolici che stavano affrontando lo spirito del Medioevo e l’ostile Gentili Goethe sopravvissuto, il Theosophen Marie Lang e Mayreder, anche l’ esoterica Buddismo Sinnett, infine, l’intenditore dell’esoterismo occidentale, del neo-platonismo e la Kabbalah Friedrich Eckstein. Tutte queste persone non sono solo ciò che sembrano; sono anche, soprattutto, segni . Per Steiner si trasformarono in esperienze occulte. Di conseguenza, il nostro autore conclude un passaggio da My Life Transitionfornendo loro parentesi esplicative. Qui Steiner parla di come ha dovuto acquisire una conoscenza del misticismo: “Proprio come questo [misticismo] nelle diverse epoche dello sviluppo intellettuale dell’umanità, nella saggezza orientale [M. Lang], nel neoplatonismo [F. Eckstein], nel Medioevo cristiano [il cerchio intorno alle Grazie] si trovava di fronte all’occhio dell’anima, la mia particolare predisposizione mi rendeva difficile stabilire un rapporto con esso “(GA 28, 169, PR, 41).

Quindi, si deve lasciare nel misticismo, secondo Steiner “abbastanza il ‘sentimento soggettivo,'” è un gateway per Lucifero, che si oppose introdotto le “forze della sua anima.” Secondo Prokofieff, il giovane Steiner “non ha avuto molta difficoltà a resistere alle sue tentazioni”. Con ciò aveva “raggiunto la sua vittoria interiore sui poteri allettanti di Lucifero” (PR, 41-42).

Nell’anno 1888 «-» in cui Rudolf Steiner ha terminato il primo anno di setaccio della sua epoca solare « [3] – ha anche ottenuto la sua prima vittoria su Ahriman. Come è successo? Ha ottenuto attraverso il lavoro mentale del secondo volume di introduzioni agli scritti scientifici di Goethe , che nel mese di agosto o settembre 1887 [4] sono apparsi. Steiner, tuttavia, deve contenere le proposizioni in esso contenute: “Quando il pensiero coglie l’idea, si fonde con il fondamento dell’esistenza del mondo; ciò che funziona all’esterno entra nella mente dell’uomo: diventa uno con la realtà oggettiva alla sua massima potenza . La consapevolezza dell’idea nella realtà è la vera comunione dell’uomo “- nel 1888“Scritto”, un anno dopo la pubblicazione della band. Bene, anche se l’autore è in contrasto con le leggi dell’aritmetica e della cronologia, è in grado di discernere quale fosse il risultato spirituale espresso in queste frasi: “Queste parole scritte da Rudolf Steiner nel 1888, può essere considerato come la somma della lotta grandiosa per l’essenza del pensiero, che ha iniziato all’età di quattordici anni [quando presumibilmente iniziò a leggere Kant] [5], Testimoniano che la lotta per un nuovo pensiero che non è più in conflitto con il rinnovamento spirituale […] è stata vinta! Vinto per tutta l’umanità. Questo atto storico fu il primo colpo contro il secondo nemico dell’umanità: Ahriman. È stato il primo passo nella lotta per la liberazione dell’intelligenza umana nel suo cammino verso la sfera di Michele “(PR 43). ma questa vittoria ha vinto per tutta l’umanità era solo una vittoria di tappa e solo una parziale, cioè, come si dice in seguito, “nel regno del pensiero.”

Secondo Prokofieff, questa vittoria è “finalmente fissata” solo nella filosofia della libertà , che appartiene già al setaccio del secondo anno dell’era solare, dall’età di 28 a 35 anni (PR, 43). Che differenza tra una vittoria “vinta per tutta l’umanità” e la “fortificazione finale” di questa vittoria non è spiegata in dettaglio. Tuttavia, ciò richiede una vasta gamma di risultati occulti.

Steiner si trova ora negli archivi di Goethe e Schiller a Weimar. Qui “completa il lavoro sulla sua percezione artistica” (PR, 44). Conosce una moltitudine di persone diverse e visioni del mondo opposte, che per Prokofieff, a loro volta, diventano segni delle “forze che si agiscono l’una sull’altra” (PR, ibid.). Ma nonostante l’attività esterna e la socievolezza, la vita interiore di Steiner era determinata dalla grande solitudine. Tale solitudine è ma come Prokofieff la serie di conferenze , le basi occulte del Bhagavadgita prende, un prerequisito per la formazione del secondo stadio di conoscenza, di ispirazione.

Ora, mentre l’uomo comune tra il 28 e il 35 si forma inconsciamente le forze del l’anima intellettiva, entrano “addetti ai lavori (cioè Steiner) coscientemente in mente anche il culmine del periodo storico in cui questo elemento l’anima è stato progettato da tutta l’umanità era. In quella, la quarta epoca post-atlantica di cultura, ebbe luogo il Mistero del Golgota, “il Mistero del Sistema Solare”. Allo stesso tempo, “acquistare”, ma anche “i poteri avversario” perché Ahriman, che potrebbe essere descritto come “Sun Demon” lezione potente che usciva dal 1918/11/11, esagerando nell’anima intellettuale e razionale è sempre stato a piede libero. Se si segue il riferimento al demone del sole , si trova in GA 184 nessuna lezione dell’11 novembre 1918. [6]Invece, in GA 184 per tre presentazioni consecutivi di 11, 12 e 13 mese di ottobre 1918 da 666, l’Accademia di Gondishapur, l’Islam e la Chiesa cattolica, così come gli effetti di equilibrio storico-mondiali parlare che comprendeva, tra le altre cose, che l’impulso Sorat, versare sopra l’allora immaturo Verstands- o mente-anima, è stata attenuata da poco dopo che emerge l’Islam l’intelligenza dell’anima coscienza in 666i Dal silenziato dall’Islam “saggezza gnostica della Gondishapur” del “costruito su deviazioni diversi fantasmi” di conoscere la scienza dei tempi moderni. Tuttavia, in queste lezioni che vale la pena leggere oggi, il termine “demone del sole” non appare.

Prokofieff va lontano per spiegare perché c’è qualcosa nella filosofia della libertà che non ha nulla a che fare con questo: la lotta di Michael con il drago . Egli usa le lezioni tenute Karma Steiner dopo la riunione di Natale a colloqui da 1924 a Torquay (1924/08/12) – da cui contribuisce una notevole scoperta ma, nei colloqui Steiner circa il momento in cui lui è mentals o Mente animata (PR, 45-46) – la filosofia della libertàinfine, per poterlo chiamare una “potente arma”, mediante la quale Michael può combattere Ahriman nelle anime e negli spiriti degli uomini. ” Esattamente come ciò che è accaduto o dovrebbe accadere dovrebbe essere mostrato in dettaglio nell’analisi delle idee della filosofia della libertà . Ma Prokofieff non commenta affatto il loro contenuto; Per lui, il libro non è altro che una magia apotropaica, un’abbreviazione, un segno che sta per qualcosa di completamente diverso. Se anche l’intero contenuto della antroposofia in seguito è stato richiesto di Steiner sviluppato fino al 1925 a scrivere questo libro, come dovrebbe un lettore impreparato che lo legge come opera filosofica e trattare di conseguenza con essa, capire a tutti?

Sappiamo solo sui contenuti del libro che la sua prima parte “descrive il percorso dell’anima”, “su cui Michael RID scontata, l’intelligenza in origine cosmica dalle grinfie di Ahriman e gli esseri umani dal ‘pensiero puro’ alla sfera Michaels può portare “mentre la sua seconda parte” “mostra,” la strada per la vera libertà morale, nella loro sfera soltanto l’uomo può essere un vero successore e servi Michaels “(PR, 47). Ma non è quello di cui stiamo parlando in questo libro. Prokofieff converte il lavoro filosofico Steiner perfetta nella mitologia intorno, privandolo così della sua sostanza filosofica, è resa impossibile da esattamente ciò che è coinvolto in essa: un semplice ma stimolante meticolosa  modo di pensareche, attraverso l’auto-attività e l’osservazione di questa attività, porta questo pensiero alla consapevolezza della propria esistenza e crea così le basi per l’autodeterminazione morale, la libertà. Che Steiner stesso, l’autore della filosofia della libertà , in seguito ha messo questo libro nel più ampio contesto del suo sviluppo spirituale e quello dell’umanità, non deve essere negato qui. Il problema, tuttavia, è che un destinatario acquisisca la procura che emerge dai risultati di tale evoluzione senza nemmeno aver riprodotto le ipotesi su cui si basa.

Come se tutto ciò non bastasse, il libro è anche “il raggio di sole di una nuova era”, in cui l’uomo dei suoi aumenti inferiori al suo sé superiore, “può essere il evoluto come lo spirito di auto dal suo corpo astrale purificato e trasformato in la divina Sophia “(PR, ibid.). Leggi “giusto” è la filosofia della libertà “un vero e proprio libro pratica occulta”, perché “anche se è chiaro dal quinto post-cultura”, si sta preparando la sesta, quella del sé spirituale, prima, in cui “non più fisico con la” ma pensa al “cervello eterico” (PR, ibid.). La filosofia della libertàè “in un certo senso la prima discesa di Michele nell’intelligenza terrestre dell’uomo”. Indubbiamente, dal punto di vista dell’autore, rappresenta l’ulteriore vittoria di Steiner su Ahriman nel campo del pensiero, se non l’ultimo. Perché è stato seguito da altri.

Steiner aveva nel suo periodo di Weimar “un altro problema” dalla lista dei compiti di Prokofiev “risolvere” (PR, 48): che il suo rapporto con il mondo fisico, che ha avuto un po ‘ “oscuro” irreale secondo la sua stessa testimonianza per lui. Al fine di tenere il mondo fisico nella sua realtà, ha dovuto vincere un altro, “la vittoria interna su Ahriman” di penetrato in quella sfera, da cui questo “tutta l’umanità fuori strada porta” (PR, 48).

Anche se Steiner aveva nel 1888 già raggiunto una “prima vittoria”, la lotta è stata ora “ancora di più”, perché Ahriman aveva aiutato il materialismo di governare. Per conquistare il suo avversario in questa sfera, ha dovuto “strisciare nella pelle del drago” (PR, 48). Steiner completò questa operazione nella seconda metà del periodo di Weimar scavando nel mondo delle idee di Haeckel e Nietzsche. In teoria dell’evoluzione di Haeckel Steiner era forte Prokofieff contro una visione della natura che “era in effetti il ​​risultato più importante dello spirito umano libero”, ma allo stesso tempo, in base alla “completa negazione dello spirito”. Questa visione della natura rappresentava il “tentativo più serio” di Ahriman di “controllare lo sviluppo di tutte le terre” (PR, 49). Nietzsche, d’altra parte, diventa il ProkofieffUn segno della tragedia dello spirito umano , che assapora il modo di pensare scientifico fino all’ultimo minuto e lo spezza in modo che non possa superarlo. Per delineare l’evoluzione materialistica di Haeckel nella scienza spirituale del segretoper convertire, Steiner ha avuto la mentalità di questi due uomini “interiormente completamente rivivere”, così intensa che era considerato un materialista Haeckelianer o anti-cristiano nietzschiano (cfr. nota. 1). Solo allora avrebbe potuto “sconfiggere Ahriman con la sua stessa arma”. Questo è successo alla fine dell’era di Weimar, nel 36 ° anno di Steiner. A quel tempo, l’inversione ha avuto luogo, come dice Steiner nella sua autobiografia nella sua vita interiore, raggiunto un grado di precisione e intensità dai suoi “poteri di osservazione delle cose, della natura e dei processi del mondo fisico”, che lo aveva prima sconosciuti. “Da ora in poi, Ahriman non potrebbe più ingannarlo sulla natura del mondo fisico”, commenta Prokofieff (PR, 50). Inoltre, questa osservazione approfondita è di nuovoSegno , cioè che Steiner iniziò “ad entrare nel mondo dell’intuizione”.

Dopo che Steiner vinse la vittoria su Lucifero e Ahriman “dentro”, affrontò di nuovo il “problema fondamentale dell’iniziazione rosacrociana”: il contrasto tra mondo spirituale e sensuale e il suo superamento. Il setaccio del terzo anno dell’era solare (35-42) è dedicato alla soluzione di questo problema. Steiner dovette attraversare lo “stadio ultimo e più difficile” della sua iniziazione, l’iniziazione dell’anima della coscienza. Storicamente, questa epoca è caratterizzata dal fatto che il mondo gerarchico si ritira completamente dall’uomo, così che trova la sua strada per tornare indietro di sua spontanea volontà. E così ha fatto l’eroe del sole, che è entrato nell’ora più buia della sua vita. In completa solitudine, solo lui doveva trovare il modo di connettersi con il mondo spirituale attraverso la propria luce in mezzo alle tenebre.nella sfera sociale (PR, 51).

La scena di questo rinnovato conflitto è ora Berlino. Come redattore della rivista per la letteratura, Steiner si immerge nella vita sociale delle avanguardie della metropoli prussiana, stabilisce connessioni con la classe operaia ei suoi precettori marxisti. Come testimone degli eventi spirituali, egli sperimenta come nel Kali Yuga in uscita “la lotta delle forze della luce e dell’oscurità aumenta fino a raggiungere un’incredibile violenza” (PR, 53). [7] Nella sua autobiografia, Steiner parlò del periodo compreso tra il 1897 e il 1900 come un periodo di “intenso esame spirituale”, in cui conosceva a fondo le “forze di dissoluzione culturale e distruttive”. [8] In questa fase della vita è Prokofieff forti caratteri esimboli: Il volto di Lucifero appare nel bel mezzo di Berlino Bohème, il hinbringt loro vita in sogni ad occhi aperti e libagioni notturne, ma anche in JH Mackay e Max Stirner, il cui “Will era ansioso di far precipitare dall’alto del suo” egoismo sociale ‘nel baratro’ (PR, 53). Per Steiner, l’immersione nel loro mondo di idee divenne un “test spirituale”, come viene chiamato nella sua autobiografia. Ancora più potente, ma il test che ha dovuto vivere Steiner da “Ahriman, il Principe delle Tenebre se stesso lo affrontò,” la minaccia come una “potenza mondiale” cogliere “civiltà contemporanea” nel “baratro” di “morte spirituale” è stato. Come somma di tutti gli impulsi sociali distruttivi, questo principe delle tenebre gli apparve; in “tempeste interne”, nella lotta con “poteri demoniaci”, Steiner doveva salvare la sua “prospettiva spirituale” (GA 28, PR,

Secondo Prokofieff, “la lotta di Steiner con i poteri dell’avversario” ha raggiunto “un’intensità molto speciale”, ha dovuto completare la sua iniziazione individuale “con un ultimo grande sforzo” (PR, 54). Poteva compiere questo compito solo rivolgendosi al “centro dell’evoluzione del mondo”, la “fonte primaria di luce” (PR, 55). “Alla fine del periodo di grandi dimensioni sole della sua vita”, dice Prokofieff – dal nostro conteggio nel 1896 – era Steiner “come un iniziato, che ha vinto la vittoria spirituale e aveva completato la lunga strada della sua inaugurazione, davanti al mistero più profondo del mistero solare ego-mistero cosmico “(PR, 55). Ora ha incontrato “direttamente l’entità che circonda la sfera solare”, secondo la famosa frase dell’autobiografia: “Lo stato spirituale – avendo dinanzi al Mistero del Golgota nella più intima celebrazione cognitiva più seria, era nello sviluppo della mia anima” (GA 28, 366, PR, 55). Quello che è successo qui è, secondo Prokofieff, nel capitolo di formazione diScienza segreta descritta a grandi linee : “l’incontro con il Cristo” “nella sfera dell’intuizione”. [9] Questo incontro ebbe “Rudolf Steiner nel 1899 circa” (PR, 56) – cioè, nel suo 38esimo anno di vita, nel mezzo dell’epoca che durò dal 1896 al 1903.

Con ciò completò la sua iniziazione cristiano-rosacrociana e salì al suo terzo livello, quello della maestria. Il testo è seguito da una digressione di sei pagine, che non può essere esaminata qui in dettaglio, su ciò che è collegato a questo livello più alto di iniziazione mistero storico. [10]

Alla fine di questa digressione, l’autore riassume i progressi compiuti e gli permette di culminano in una visione che è tanto sconvolgente come è sorprendente (PR 62-65). Attraverso il suo incontro personale con Cristo, Rudolf Steiner ha rinnovato l’evento di Damasco, sulla base del quale Paolo potrebbe dire: “Non io, ma il Cristo in me”. Ma queste parole vanno nella nuova Michael-era (dal 1879) dal “maturare io” dell’uomo fuori “ricevendo il Cristo Impulse in libera sacrificio in sé.” Il “significato occulto” di questa frase sarebbe il seguente: ” che ha realizzato queste parole paoline in se stesso, sacrifica la sua vita terrena io il Cristo, che Egli può parlare dal suo involucro fisico ” (PR, 63; corsivo LR) Steiner ha portato alla fine del suo periodo di grandi dimensioni sole una vera vittima spirituale: »come iniziato ha sacrificato il suo sé terreno all’essenza di Cristo. In questo atto abbiamo il primo stadio del grande sacrificio di Rudolf Steiner “(PR, ibid, corsivo nell’originale).

In altre parole, Prokofieff scrive addirittura: “Da ora in poi, Cristo stesso opera attraverso l’io di Rudolf Steiner (PR, 63). Cristo parla non solo di Rudolf Steiner, che agisce attraverso di lui – sì, se sacrifica il suo ego Cristo, che avrebbe dovuto durare anche a lui essere . In ogni caso, passa tutta la sua vita al servizio di Cristo e può quindi dire di se stesso: “Io sono la via, la verità e la vita”. Questo stato raggiunge il moderno iniziato cristiano-rosacrociano attraverso lo sconfinatoSacrificio, che fa sul modello di Dio per libero arbitrio. Proprio come Cristo ha sacrificato il suo essere cosmico all’uomo, l’iniziato che lo segue deve sacrificare la sua “realtà terrena, gli involucri della sua corporeità fisica”, alla presenza di Cristo (PR, 65). Questo segna l’ulteriore vita di Rudolf Steiner nel romanzo giallo di Prokofiev.

Previous Post: Apoteosi o Teofania (1)

Articolo successivo: Apoteosi o Teofania? (3)


Note:


  1. Ciò vale in particolare per la domanda in quale momento o in quale periodo è arrivato a quella conoscenza intuitiva dell’essere Cristo, a cui Prokofieff si riferisce come il culmine della sua iniziazione. Ad esempio, Christoph Lindenberg ha avuto una visione divergente nel suo studio Individualism and Apparent Religion. L’accesso di Rudolf Steiner al cristianesimo, Stoccarda 1970, prima. “Ma Rudolf Steiner”, scrive Lindenberg a pagina 8, “non era affatto conosciuto come cristiano prima del 1900, ma piuttosto come difensore di Haeckel e Nietzsche. Si trova, per esempio, dichiarazioni come quella che descrive la condizione delle persone con una migliore diffusione della conoscenza della natura che l’uomo sarà poi> non credono più che Dio ha mandato il suo unigenito Figlio, per liberarlo dalla vergogna peccaminosa, ma vedrà che ci sono innumerevoli cieli per portarlo alla fine e lasciarlo godere della sua esistenza. ” Aprile 1898 nella rivista per la letteraturaGA 30, Dornach 1989, 559]. Una sorta aldilà religioso carattere non vuol dire che questi cieli, fa un diverso punto di quasi confessionale chiara: “Vogliamo essere un combattente per il nostro vangelo, in modo che ottenere due una nuova gara nel prossimo secolo, che sa vivere, soddisfatto, felice e orgoglioso, senza cristianesimo, senza vista sull’aldilà <[metà del 1898 nella rivista per la letteratura, GA 33, Dornach, pagina 129]. Soprattutto, si adattano perfettamente agli altri punti di vista che Steiner ha rappresentato prima del 1900. “In questo modo, Lindenberg indica un problema di cui il suo studio più attento serve, un problema che era essenziale per Prokofieff a causa della sua la visione peristoristica, per non dire peristica, semplicemente non esiste. 
  2. GA 28, Dornach 2000, pagina 334. 
  3. Ecco la domanda su come il nostro autore conta l’anno. È chiaro che nel momento in cui termina un anno, inizia quello che segue. Si prevede di l’anno di nascita del 1861, i risultati nel seguente ripartizione: 1861-1868 (0-7, il primo periodo di sette anni inizia con la nascita nel 1861 e termina nel 1868, con il completamento della settima , la Terra anno settimo inizia compleanno, su cui anche il secondo periodo di sette anni , il primo compleanno, un anno dopo la nascita celebrato), 1868-1875 (7-14), 1875-1882 (14-21), 1882-1889 (21-28), 1889-1896 (28-35), 1896 -1903 (35-42), 1903-1910 (42-49), ecc. Così, Steiner avrebbe finito il setaccio della sua prima domenica del 1889, non il 1888. 
  4. Lindenberg, Rudolf Steiner. Una cronaca , Stoccarda, 1988 , pagina 82. 
  5. Come già accennato, le edizioni rilevanti delle edizioni di Reclam apparvero nel 1877, quindi Steiner non può aver letto prima di 16 di esse. 
  6. Secondo la guida di Rudolf Steiner di Hans Schmidt, Dornach 1978, Steiner non ha tenuto lezione l’11 novembre 1918 . 
  7. Secondo Steiner, il Kali Yuga è iniziata “circa 3101” BC e si è conclusa nel 1899. Sede. GA 118, Dornach 1984, pag 21 e seguenti. 
  8. GA 28, Dornach 2000, 400-401. 
  9. Sull’incontro dell’alunno con il grande guardiano della soglia, si legge nella sezione Scienza segreta“Questo ‘grande guardiano della soglia’ sta diventando il suo modello di riferimento, al quale vuole sforzarsi. Quando questa sensazione si verifica nello studente dello spirito, egli ha l’opportunità di vedere chi in realtà sta davanti a lui come il “grande guardiano della soglia”. Questo guardiano si trasforma ora, nella mente dell’apprendista, nella figura di Cristo, la cui essenza e intervento nell’evoluzione della terra possono essere visti nei capitoli precedenti di questo libro. Lo studente di spirito è così iniziato al mistero sublime stesso, che è collegato al nome di Cristo. Il Cristo si rivela a lui come il “grande esempio umano della terra”. In tal modo riconosciuto dall’intuizione del Cristo nel mondo spirituale, diventa anche comprensibile Cosa è successo storicamente sulla terra nel quarto periodo post-atlantideo di evoluzione della terra (nel periodo greco-latino). Proprio come in quel momento l’alto essere solare, l’essere di Cristo, era intervenuto nell’evoluzione terrena, e mentre continua a lavorare all’interno di questa evoluzione terrena, questa diventa una conoscenza auto-vissuta per lo studente dello spirito. È quindi una comprensione del significato e del significato dell’evoluzione della terra, che lo studente riceve attraverso l’intuizione. “GA 13, Dornach 1989, pp. 394-395.
  10. PR, 56-62. Esso comporta la sintesi del Mago e scorrono le pastori, le forme di iniziazione mistiche settentrionale, meridionale e cosmologiche di misteri solari e lunari, che sono noti anche come Herbstes- e molla misteri. Entrambi hanno portato all’unione con il Cristo cosmico nella sfera solare. Poiché la discesa di Cristo alla terra quelle due misteri flussi cadevano sempre Arimane e Lucifero, affondata nel magico e materialismo occulto o falso misticismo e Erdflucht mentre Rosacroce ha cercato di unire queste correnti in una sintesi superiore, con l’incontro Cristo ha guidato sulla terra. Tuttavia, il loro obiettivo raggiunse Steiner intorno al volgere del secolo. Inoltre, il lettore apprende che Steiner nel suo 42. guardare indietro anni mentalmente a tutte le epoche culturali precedenti, tra cui il tempo Atlantico ed è stato in grado di riconoscere i loro segreti e che ha rinnovato l’esperienza di Paolo prima di Damasco e allo stesso tempo di gran lunga superato, in quanto la prima semplicemente ricevuto un’esperienza immaginativa di Cristo per grazia, mentre il secondo intuitiva con i propri mezzi ad un Incontro con l’essenza di Cristo Oltre il segreto del capolavoro di Steiner sarà rivelato che altri non era che Christian Rosenkreutz, un presupposto per il quale può essere data “alcune prove indirette” (PR, 61). mentre il secondo arrivò a un incontro intuitivo con Cristo sulle proprie forze. Per inciso, il segreto viene svelato dal maestro di Steiner, che non era nientemeno che Christian Rosenkreutz, un’ipotesi per cui viene citata “qualche prova indiretta” (PR, 61). mentre il secondo arrivò a un incontro intuitivo con Cristo sulle proprie forze. Per inciso, il segreto viene svelato dal maestro di Steiner, che non era nientemeno che Christian Rosenkreutz, un’ipotesi per cui viene citata “qualche prova indiretta” (PR, 61).

1982 | Apoteosi o teofania? (3) – Sergej O. Prokofieff e il “maestro umano” Rudolf Steiner

Ultimo aggiornamento il 

Il capitolo più completo nello studio della vita di Steiner nel libro di Prokofiev tratta del suo lavoro di “insegnante umano”. All’inizio del secolo, si dice, fa un passo al fine di “portare la terra” dopo la fine del periodo oscuro delle forze di cui ha bisogno “per tornare come un” messaggero “una nuova” rivelazione spirituale “al pubblico, Per aumentare lo spirito “(PR, 66-67). Da quando è entrato sua epoca spirito di sé (42-49) la sua opera è nel segno di Marte e porta la nuova saggezza spirituale attraverso la Parola nello sviluppo terra. È di una gloriole(i cui “poteri come i raggi di un sole spirituale lo avvolgono da questo momento in poi”, PR, 66). The Voice of World Wisdom parla “da ogni parola, ogni riga che scrive”. In questa epoca pone “le basi per la vera scienza dello spirito” (PR, 69).

Prima, però, entra a far parte della Società Teosofica a, “era pari a culla di veri iniziatori” che quindi “è provvisoriamente sembrava uno strumento adatto per la vita spirituale del presente” (Steiner nei documenti di Barr, 1907). Purtroppo, secondo Prokofieff, la Società Teosofica subì sempre più l’influenza di alcune “fratellanze tibetane orientali” e adottò una “coloritura decisamente non cristiana”. Steiner, d’altra parte, “fin dall’inizio” “entrò nella società come iniziato di un tipo completamente nuovo” come “rappresentante dell’occultismo moderno, occidentale cristiano-rosacrociano”. La sua peculiarità è l’attenzione sul generale-umano. Si rivolge a tutte le persone, non solo a determinati gruppi di persone con interessi particolari. Il lavoro di Steiner era “dall’inizio” basato su una conoscenza spirituale puramente oggettiva (PR, 67). “Dall’inizio”, “il Cristo era al centro” della sua proclamazione (PR, 68), un’affermazioneHo cercato di dimostrare nel 1909 . Sfortunatamente, l’affermazione non riflette i fatti, piuttosto, le fonti testimoniano il fatto che “Cristo” divenne gradualmente il centro delle sue riflessioni nel corso degli anni, che la sua cristologia si sviluppò gradualmente nel corso degli anni e approfondita o ampliata. [1]

Questo nuovo «impulso mentale» non si addiceva ai dirigenti dell’allora Società Teosofica «(PR, 69). Come hanno sempre ceduto alla influenza delle “confraternite est-tibetano,” hanno concluso Steiner quindi 1913 dalla Società Teosofica da. Prokofieff attribuisce particolare importanza alla dichiarazione secondo cui Steiner è stato escluso . Questa omissione “mostrerà la tragedia” del TG che era incapace di ricevere la nuova rivelazione spirituale e quindi avere l’ultima opportunità spogliato di connettersi con le forze, “lo sviluppo guida l’umanità lecito [!]” (PR , 69). [2]

Nelle osservazioni di Prokofiev sulla storia della Scuola Esoterica e gli atti massoniche, purtroppo, è erronea, almeno affermazione unilaterale: la società occulta il cui diploma di Steiner che ha accettato che aveva a disposizione sul proprio (PR, 70). Mentre non vi era probabilmente la fine del 1903 come un’offerta, ma è la prima volta a nulla. Invece, Steiner ha preso in autunno 1904 sul proprio contatto con i principali rappresentanti del tedesco Memphis Misraim Massoneria, Theodor Reuss su. E ‘stata una forma di “Massoneria egiziana”, che è stato creato nel tardo 19 ° secolo da John Yarker. Sia HP Blavatsky come Annie Besant comprendeva anche questo ramo della Adoptionsmaurerei [3]on. Da Yarker Reuss aveva ricevuto insieme a Heinrich Klein e Franz Hartmann una carta che permetteva loro di insegnare questa muratura in Germania. Il 24 novembre 1905, Rudolf Steiner e Marie von Sivers si unirono al Memphis Misraim Order. I negoziati sulla Carta, la Steiner autorizzato, “per fondare un capitolo e un Gran Consiglio del Adoptionsmaurerei” sotto il nome di “Mystica Aeterna” trascinati e svolte 3 gennaio 1906 un corrispondente contratto. [4] Come per unirsi alla Società Teosofica Steiner è stato il principio di lealtà occultosecondo le tradizioni e le istituzioni esistenti, anche se lui – e qui l’espressione “fin dall’inizio” è appropriato – ha dato a queste tradizioni un nuovo contenuto e una nuova forma, che è nata dalle sue ricerche.

Ora Prokofieff condivide con i suoi lettori ancora più approfondimenti sulla coscienza di Rudolf Steiner (PR, 71 f). Poiché alla fine del secolo era asceso alla “sfera dell’intuizione”, che si estende “alla frontiera cosmica”, che separa “il Devachan superiore dal piano Buddhi”, “il mondo della provvidenza”, in cui Per fermare i Bodhisattva, ha anche ottenuto una visione profonda della relazione dei Bodhisattva con Cristo. Si deve presumere , come Prokofieff, che l’immagine intorno del dodici Bodhisattva Cristo illumini coloro che come il sole, che ha annunciato a Berlino il 25 ottobre 1909 [5], “Apparso per la prima volta nel periodo tra il 1899 e il 1901 prima dello sguardo mentale di Rudolf Steiner” (PR, 71). Secondo Steiner, i bodhisattva sono esseri (umani), che hanno approssimato l’Engeldasein trasformando il loro corpo astrale. Nella loro ultima incarnazione sulla terra, quando ascendono alla Buddità, completano questa trasformazione. Il tuo corpo astrale è un corpo spirituale splendente (Nirmanakaya, si ricorda la dichiarazione, Steiner aveva dato la sua età di 42 da un alone stato circondato) e poi iniziare a convertire il loro corpo eterico nella vita dello Spirito. La sua coscienza si espande nel Nirvanaplan.

Già nel 1930, Adolf Arenson aveva espresso parere Rudolf Steiner era il Bodhisattva del 20 ° secolo, che bodhisattva che è destinato a diventare il futuro Buddha Maitreya. Questa presunzione Arensons Prokofieff si unisce con le proprie assunzioni, che, però, si condensano per lui una certezza: “Pertanto, si può supporre che la penetrazione del ventre astrale da Rudolf Steiner ha iniziato con il nuovo Bodhisattva nel periodo intorno al 1902-1903, quando Rudolf Steiner nel suo settimo anno di vita lo screening è entrato […] da un Bodhisattva, Rudolf Steiner direttamente ispirato da allora agisce su di lui tutto il cerchio del Bodhisattva nella loro interezza “(PR, 73-74). Tuttavia, secondo Steiner, questa “totalità dei bodhisattva” può essere combinata con ilSpirito Santo del Cristianesimo essere equiparato. In altre parole, dal 1902 Steiner fu “direttamente ispirato dallo Spirito Santo” dal Bodhisattva (PR, 75). Questi processi spirituali possono essere tempificati in modo ancora più preciso. “La penetrazione delle forze del Bodhisattva nel corpo astrale di Rudolf Steiner” inizia intorno al 1902/03 e continua fino alla metà di questo periodo (1906/07).

Mid-1907, il Congresso Teosofica si è tenuta a Monaco di Baviera, attraverso il quale nella mia vitadice: “In seguito alla presentazione della mia transizione vita da una storia del movimento antroposofico sarà difficile separare”. [6] Questa frase va letta come segue, secondo Prokofiev: “[…] significa che egli ha completamente sacrificato la sua vita personale e tutti i frutti del suo sviluppo individuale lo spirito corrente che fluisce attraverso di lui dall’essenza sublime che abbiamo chiamato il Bodhisattva “(PR, 78). Ma poiché la vita personale dell’uomo è radicata nel corpo astrale, Steiner ha sacrificato il suo corpo astrale. »Come iniziato, Rudolf Steiner sacrificò il suo corpo astrale terreno rendendolo disponibile all’elevata essenza spirituale del bodhisattva, che parlò d’ora in poi per mezzo di lui. Questo atto è il secondo passo sul grande percorso sacrificale di Rudolf Steiner. Ciò accadde tra il 1906-1907, verso la metà del suo settimo anno di vita […] “(PR, 78).

Fino all’età di 49 anni, il Bodhisattva penetra sempre più profondamente nel corpo astrale di Steiner, è il momento in cui tiene la grande serie di conferenze cristologiche: intorno al 1910, questa intrusione è “contraria alla sua perfezione”, in quell’anno in cui il Cristo è entrato nella sfera degli uomini in una forma eterea “(PR, 79). “Nel febbraio del 1910, Rudolf Steiner completò il suo 49 ° anno.” Entra nell’epoca dello spirito di vita “e nel gennaio dello stesso anno proclama per la prima volta il Cristo etereo […]” (PR, 79-80).

In altre parole, dal 1902/03, Rudolf Steiner non è più un uomo nel senso ordinario del termine. Attraverso di lui parla tutto il corpo dei Bodhisattva, lo Spirito Santo. È diventato una teofania.

A questo proposito, una nota non deve essere letto, riferendosi al discorso di esseri superiori da Rudolf Steiner si riferisce (Nota 40, PR 409). “Non possiamo pienamente descrivere come ci antroposofi all’interno quando non comprendiamo del tutto, che se Rudolf Steiner z. , Come nelle sue lezioni dal Bodhisattva Detto questo, il Bodhisattva era accanto a lui quando ha parlato di Christian Rosenkreutz, di Manes, Skythianos, Zoroastro, Buddha, tutti questi grandi maestri dell’umanità erano nella sua mente e ha benedetto al suo servizio per lei e l’umanità, in cui gli hanno rivelato la propria natura. Questa è la realtà spirituale che ogni antroposofo deve riconoscere. Ma da qui deriva la grande responsabilitàquelli che ora continuano il lavoro di Rudolf Steiner sulla terra. La responsabilità di ogni antroposofo che ha immediatamente prima del mondo spirituale, e soprattutto di quelli degli alti esseri spirituali che, attraverso il loro grande rappresentante, hanno inviato la nuova rivelazione spirituale sulla terra. Il destino di questa rivelazione è ora immutabilmente connesso al destino di tutta l’umanità “. Quando mai è stata fatta una simile confessione, fatta eccezione per le confessioni fatte su alcuni dei menzionati fondatori religiosi? Come abbiamo visto, Prokofieff non solo esclude la possibilità di essere un antroposofista al di fuori della società antroposofica, ma determina anche quale confessione deve essere data da coloro che affermano di esserevoglio considerare i veri antroposofisti.

Ma questa non è la fine delle sue rivelazioni, perché altre due vittime sono portate da Steiner. Nel suo anno settima ottava, quella degli spiriti (49-56, 1910-1917), che si ispira dalla sfera di Giove, la saggezza cosmica è il suo corpo eterico “überglänzt di uno spirito di vita che è completamente penetrato dalle forze del sole” (PR , 81). È in grado di dare impulsi artistici da questo “forte e completo” (a partire dai drammi misteriosi). Dal momento che collega il suo corpo eterico con la sfera di Arcangeli, come prima che il suo corpo astrale con quello degli Angeli, guadagna una panoramica del funzionamento del Archangel (come spiriti nazionali come La missione delle anime individuali Folk …, GA 121, attestato). Crea il calendario dell’anima e infine getta la prima pietra per il Gesamtkunstwerk del primo Goetheanum nel 1913.

Il periodo che va dalla fine del 1909 è importante anche per un altro motivo. Poiché nel mese di settembre 1909, la rivelazione dell’anima di avviamenti, secondo Prokofiev di Steiner Nathan Gesù ragazzi (nel ciclo di conferenze di Basilea sul Vangelo di Luca , GA 114) “Sorella anima Adams,” la perdita della parte caduta del corpo eterico dell’uomo primitivo. Questo ha ispirato “direttamente” le lezioni sul quinto vangelo, il “vangelo antroposofico”, che si è svolto nell’ottobre del 1913 (GA 148).

“Nel 1909”, dice Prokofieff, “il corpo eterico di Cristo entra nell’evoluzione terrena, e con esso l’essenza eterea celeste dell’anima Nathan. Nello stesso tempo Rudolf Steiner inizia il suo ottavo anno di vita, l’epoca dello spirito di vita, in cui l’uomo è particolarmente ricettivo a tutto ciò che è etereo “(PR, 87). Questa anima Nathan, il testimone oculare( “Autoptos”, come si dice in Luca) presenti 33 anni passati nella vita di Gesù ed è stata perciò predestinati per questo compito, ispirato Steiner, “per rivelare i segreti del quinto Vangelo” (PR, 88). Sì, il “macrocosmico Padre nostro” che Steiner prima volta il 20 Settembre 1913 è intervenuto alla cerimonia inaugurale del primo Goetheanum, ha sentito direttamente da tale entità che il portatore di Cristo sulla terra era (PR, 88). Il Quinto Vangelo, il Vangelo della Conoscenza, integra dall’Occidente i quattro Vangeli dell’Est, i Vangeli dell’Annunciazione. Il Quinto Vangelo è “la rivelazione eterna del Cristo del proprio essere, il Rudolf Steiner rivelato a tutto il genere umano nel nostro tempo attraverso la mediazione dell’anima Nathan” (PR, 89).

Nelle pagine seguenti (PR, 88-99) “” Prokofieff ha analizzato il “” contenuto del macrocosmico “esoterica Padre nostro”, in cui egli trova invocazioni di sprofondare nell’abisso dell’umanità per l’anima di Nathan, il loro corpo fisico, il corpo eterico e la sua salvare corpo astrale, a cui questi tre vittime del loro corpo eterico risponde (GA 152) di scendere contemporaneamente da altezze cosmiche sulla terra, e le invocazioni del Cristo, che ha anche sentito questo, mentre lui scende da oltre altezze cosmiche gradualmente alla terra, prima di entrare nel battesimo nel Giordano nel corpo di Gesù di Nazareth. Attraverso questa apparizione di Cristo sulla terra, l’evoluzione discendente del cosmo e restituisce l’umanità in un ordine crescente e il “macrocosmico Padre nostro” si trasforma nel microcosmico,

Naturalmente, non è un caso che Steiner abbia parlato di quel “Padre nostro” macrocosmico alla posa della prima pietra del primo Goetheanum, ma piuttosto getta luce sul significato spirituale dell’edificio. Perché con lui all’antroposofia gradino visibile esternamente come “il centro delle forze di luce in apparenza” e aveva quindi “tutto il peso della opposizione delle forze dell’oscurità” incorrere (PR, 99). Steiner tutta la serietà e la tragedia della lotta per l’ulteriore sviluppo dell’antroposofia nel mondo “è stato forte Prokofieff” consapevole quando ha deciso di costruire l’edificio. La posa della pietra angolare è stata associata a un “tremendo sacrificio” (PR, 100). Chiunque “sente il loro significato cosmico” vedrà in esso un’azione misteriosa che ha avuto luogo non solo nel mondo fisico, ma anche nel mondo eterico (PR, 101). Attraverso di loro “il seme di una nuova impresa per lo spirito è stato posto nella vita spirituale occidentale, che doveva passare attraverso” nascita, crescita, morte e risurrezione “per dare i suoi frutti nella Conferenza di Natale 1923/24 (PR, 102). L’atto di posa della prima pietra è la “continuazione terrena” delle gesta sacrificio cosmici dell’anima del Nathan di Gesù, anche i “più sublimi manifestazioni dello sviluppo mondiale,” il mistero del Golgota (PR, 103). Lei è »il primo atto sacrificale« sì, dell ‘”evento più sublime dell’evoluzione mondiale”, il Mistero del Golgota (PR, 103). Lei è »il primo atto sacrificale« sì, dell ‘”evento più sublime dell’evoluzione mondiale”, il Mistero del Golgota (PR, 103). Lei è »il primo atto sacrificale«[7] , che procede dal libero arbitrio dell’uomo, che riceve i poteri di Cristo e serve così la risurrezione dell’umanità (PR, 103).

Tutte le spiegazioni delle pagine precedenti non sembrano sufficienti all’autore per giustificare la sua tesi, in cui la terza vittima di Steiner esisteva, sufficientemente. Pertanto, ricorre infine a un argumentum ad verecundiam e cita Rudolf Grosse ( Die Weihnachtstagung als Zeitwende), che aveva già indicato questo “mistero profondo” nella vita di Steiner mettendo in relazione “il guscio eterico dell’edificio” con l’involucro etereo di Steiner. Steiner vittima era che “doveva arrendersi alle forze del suo corpo eterico per la formazione di una guaina spirituale intorno alla collina Dornach […] che dovrebbe servire quegli impulsi spirituali alte come una nave che scenderà su questo luogo, che il centro della vita spirituale dell’umanità occidentale “(PR, 105). Ma quella misteriosa relazione divenne visibile solo dopo l’incendio del Goetheanum. Anche qui Prokofieff invoca Grosse, che parla di “Lontano morire”, l’edificio accanto al fuoco e il “colpo terribile” per questo modo non morire posato per la “busta fisico ed eterico” del costruttore.

“In fondo l’edificio”, come Prokofiev in sintesi, è: “il grande sacrificio di Rudolf Steiner”, ” l’Adepto, come le forze del suo corpo eterico per la costruzione […] ha dato«(PR, 106). »Questa è la terza fase del percorso sacrificale di Rudolf Steiner […]« (ibid.). Il vero punto forte di questa “vittima” è senza dubbio che essa rappresenta un parallelo alle tre vittime della anima del Nathan Gesù, che ogni dato le forze del suo corpo eterico al corpo fisico, astrale e il corpo eterico dell’umanità nel periodo prima del Mistero del Golgota per salvare infine il più grande sacrificio rinunciando al suo corpo fisico per salvare l’umanità. C’è da aspettarsi, sulla base della drammaturgia, che il quarto più alto sacrificio di Steiner consista anche nella resa del suo corpo fisico. L’autore pronuncia persino il parallelo menzionato se stesso quando scrive: “Ma questo evento sacrificale, che Rudolf Steiner ha iniziato il giorno in cui è stata posta la prima pietra per il primo Goetheanum,

Rimane l’ultimo, “l’intero anno di assedio”, che Steiner ha vissuto, dal 1917 al 1923, il setaccio annuale di Saturno, che è legato allo Zeitgeist, agli Archai, in particolare al principale zeitgeist, Michael. Gli spiriti del tempo sono i portatori del “principio dello spirito uomo”, e l’episodio di quest’anno riguarda la trasformazione dei poteri del corpo fisico in quelli dello stesso spirito. Steiner completò la sua passeggiata attraverso le sfere planetarie nel setaccio di quest’anno e raggiunse i limiti del sistema solare spiritualmente, ed era ora in grado di “ricevere le ispirazioni dell’intero macrocosmo divino”; Per la prima volta, “i segreti onnicomprensivi della sfera solare di Michele” gli sono stati rivelati “nella loro vera forma originale” (PR, 110-111).

È sceso in quanto l’Arcangelo 1879 “nella sfera terrena,” agisce come Prokofieff dice ai suoi lettori direttamente tra le persone in “sfera sociale”. Tra gli uomini, la lotta per il futuro decide, che ora, nell’età della libertà, non deve più essere combattuta dagli dei, ma dall’uomo. Gli uomini non dipendono solo dagli dei “ma anche dagli dei degli uomini ” (PR, 111). I contrasti che compongono il “tutto il formato e la tragedia” di quest’anno Settimo Saturno, suono forte Prokofieff in lezioni, che si sono svolti all’inizio o alla fine del 1917 “la luce dorata del sole invernale, i loro poteri crescono costantemente,” irradia attraverso il suo Osservazioni sul ritorno di Cristo nell’eterico (Costruire blocchi alla conoscenza del mistero del Calvario , GA 175), l’oscurità minacciosa del 20 ° secolo gettato le loro ombre nel karma del materialismo (GA 176) e la caduta degli spiriti delle tenebreavanti (GA 177).

In due direzioni principali attività di Steiner estese in questo periodo di sette anni: i “impulsi micheliano spirituali” sono state incorporate da lui in vari settori della vita culturale e ha creato, già nel 1916, “la nuova scienza della sociologia occulta”, che mira a un occulto Per facilitare la comprensione degli eventi sociali del tempo (PR, 111-112). Questa scienza riguarda la rivelazione completa delle forze spirituali che si sono combattute l’una contro l’altra nella lotta per la vita sociale dell’umanità sin dall’alba della nuova era di Michele.

Durante questo periodo, Steiner ha anche rivelato il “Mistero Cosmico di Michele”, una rivelazione che ha raggiunto il suo apice nelle conferenze sul karma, le lettere a Michael e la fondazione della prima classe dell’università. In questo contesto è stata discussa anche l’imminente incarnazione di Ahriman alla fine del millennio. Sempre di più, Steiner si rivelò il messaggero dello zeitgeist leader, che era possibile solo quando, secondo Prokofieff, Michael assunse il “karma” di Rudolf Steiner (PR, 116). “Senza l’effetto di questa terra del suo più grande discepolo e messaggero, la situazione Michaels nel 20 ° secolo in termini di mondo umano e il mondo di alcuni dèi sarebbe stato estremamente difficile” (PR, 116). Il movimento di tripartizione iniziò nel 1918, il rinnovamento della pedagogia nel 1919 e l’estensione della medicina nel 1920.

Tuttavia, l’impatto diffuso di questi impulsi sociali portò anche problemi, non tanto – sebbene attraverso avversari esterni – ma ancor più a causa della mancanza di comprensione dell’esoterismo antroposofico tra i suoi sostenitori. Si sono verificati errori le cui conseguenze si sono rivelate distruttive per la società (PR, 118). Come risultato di questi errori, il numero di avversari e la veemenza della loro ostilità aumentarono. Ma nell’età della libertà Steiner doveva anche permettere questi errori, in modo che gli erranti imparassero dai loro errori. Per correggere questi errori o fornire agli studenti un correttivo, il lavoro esoterico che era stato chiuso all’inizio della Prima Guerra Mondiale avrebbe dovuto essere ripreso, un progetto Tuttavia, la mancanza di comprensione e la mancanza di vigilanza degli studenti si sono opposti. Da questi risultò la catastrofe del Goetheanumbrand.

Tuttavia, questa morte del Goetheanum rese possibile la sua risurrezione “dal più grande sacrificio concepibile […] possibile per l’uomo” (PR, 121). Secondo Prokofieff, i membri della Società antroposofica non erano in grado di proteggere né il Goetheanum fisico né i poteri degli insegnanti che si erano impoveriti in esso. Il “colpo più forte” dell’avversario gli fu inflitto dalla debolezza dei suoi discepoli e colpì il suo corpo eterico. Mentre Steiner era in grado di far fronte a questa catastrofe, la società che si separò (a parte quella esistente nel febbraio 1923, la “Società antroposofica libera”) si ruppe.

Nonostante tutto, Steiner ha compiuto sforzi costanti per opporsi al negativo che si stava diffondendo nella società. Nel 1923 si tenne una serie di conferenze, che avevano lo scopo di chiarire la natura del movimento e della società antroposofica (specialmente GA 258). Anche quest’anno è stata preparata la riorganizzazione dell’azienda. Infine, l’anno culminò nella serie di conferenze Misteri(GA 232), che “per la prima volta nella storia umana ha rivelato l’essenza dei più importanti misteri occidentali” (Hibernia, Samotracia, Eleusi, Efeso) (PR, 125). Steiner ha attinto la sua conoscenza di questi misteri “direttamente dalla scuola psichica di Michael” (PR, 126), come ha comunicato nelle sue lezioni sul Karma nel 1924 (GA 237). Ciò che ha affermato in questo ciclo [GA 237] è stata la ripetizione terrena di ciò che lo stesso Michael aveva compiuto nel soprasensibile prima del raduno di anime umane e poteri spirituali che appartengono a lui “(PR, 126). Prokofieff esprime così il principio della ripetizione terrena di fatti cosmici archetipici che, attraverso la loro rievocazione, diventano eventi di fondazione per le comunità mitogeniche.

Al momento della conferenza di Natale, Steiner si avvicinava all’età di 63 anni, e quindi “al confine della sfera di Saturno”. Mentre si apriva all’influenza di tutto il cosmo, si vide sulla Terra come l’alternativa di dissolvere la società antroposofica o di riformarla da zero e di assumerne la presidenza. Doveva prendere “la decisione più difficile della sua vita”. Scioglierli avrebbe significato abbandonare gli obiettivi “che Michael aveva posto all’umanità”. Così rimase solo la seconda strada: “Rudolf Steiner optò per la seconda alternativa e si fece quindi vittima” (PR, 128). “Con questa decisione Rudolf Steiner si trovava di fronte al vero Golgota della sua vita” (PR, ibid.).

Ha rischiato “la sua intera missione terrena” con lei, perché i poteri spirituali che hanno guidato il movimento antroposofico potrebbero anche essersi ritirati da lui e da lei. Ma proprio come Cristo nel giardino del Getsemani decise di lasciare tutti gli esseri umani e gli dei in completa solitudine e oscurità per il suo amore per l’umanità e l’umanità, Rudolf Steiner fu anche un iniziato cristianonel proprio Getsemani non altrimenti che optare per la vittima. E poiché il sacrificio di Cristo fu esaudito dal Padre attraverso la risurrezione, la resurrezione seguì anche il più grande sacrificio di Steiner. “Nella libertà e nell’amore, senza fare affidamento su nulla di esterno, non sul mondo degli uomini e non sugli dei, ma unicamente sull’impulso di Cristo nel suo cuore, Rudolf Steiner ha deciso di assumere la presidenza della società e associare il suo destino spirituale con lei, qui sulla terra e nei mondi spirituali “(PR, 131). Secondo Prokofieff, questa decisione implica che Steiner da quel momento assunse la “piena responsabilità occulta per le azioni di ogni membro della società” nel mondo spirituale (PR, 131). Sebbene i membri siano ancora liberi, le conseguenze delle loro azioni colpiscono anche il destino di Steiner “direttamente”. In questa tesi Prokofieff traduce la formula secondo cui Steiner “ha assunto il karma della Società antroposofica” (PR 131-132), una formula che attribuisce a Marie Steiner.

Ma cosa significa in termini concreti? Anche qui, l’esempio di Cristo è decisivo, che al momento della sua morte in croce ha preso su di sé il karma di tutta l’umanità . “Al corpo fisico “, espiò per le conseguenze del karma dell’umanità versando il suo sangue. Ciò ha creato l’opportunità di sfuggire alle forze della morte. Allo stesso modo, l’immagine di questo archetipo nella vita di Rudolf Steiner: ” La cosa ha fatto Cristo per tutta l’umanità, come ha preso il loro karma su se stessi che ha fatto Rudolf Steiner per i membri della Società Antroposoficacome un vero studente di Cristo Gesù alla Conferenza di Natale «. Qui, tuttavia, sorge la domanda: perché Steiner ha dovuto accettare il karma della società dopo che Cristo aveva già assunto il karma di tutta l’umanità, incluso quello dei membri della Società Antroposofica? L’umanità, inclusi i membri della società, non è stata già redenta dal sacrificio di Cristo dal Golgota? Oppure quell’atto redentivo che ha giovato a tutta l’umanità, inclusi ebrei, pagani o musulmani – compresi quelli che erano già morti prima di questo evento – richiede un’aggiunta di Rudolf Steiner? Inoltre, come potrebbe Rudolf Steiner assumere il karma della società dopo che Michael è stato il suoIl karma era già diminuito? Anche il primo non dovrebbe essere passato a questo?

In ogni caso, è una delle credenze tradizionali di questa comunità mythogenen che la società da scaricato il loro karma su Steiner porta, alla morte prematura di quest’ultimo accusato. Nelle parole di Marie Steiner: “E ‘stato come un colpo di spada, che ha incontrato la sua vita …” [8] “Se vogliamo davvero capire”, Prokofiev continua, “che cosa significa nel senso più profondo occulto, il karma degli altri ad assumere , poi Rudolf Steiner ha dovuto ammalarsi, perché non puoi separare questi due l’uno dall’altro. È stato come una volta che il Cristo sulla croce, trafitto dalla lancia di gravi karma umano, così come il suo allievo corpo fisico del ‘spada’ della pesante il karma della Società Antroposofica è stato trafitto “(PR, 133).

Ora le vittime non avvengono invano nel cristianesimo, ma per fare la differenza. Corrispondentemente nel caso di Rudolf Steiner. In effetti, “il mistero più profondo del Convegno di Natale” è che Steiner “per la costituzione di un centro di nuovi misteri Michael cui l’umanità può a sua volta portare ad un’unione con lo spirito e rinnovare la loro vita spirituale e culturale, le forze del suo fisico Alzati il ​​suo corpo «(PR, 133).

Ora Steiner non è morto in una sola volta da quel sacrificio, anche se si ammalò e, infine, è stato ucciso dalla malattia karmica della società, ma prima successe il quarto e più alto sacrificio completando il suo percorso passione “sul piano storico e sociale “Realizzare quella sintesi onnicomprensiva dell’esoterico e dell’esoterico, che aveva segnato la sua missione” fin dall’inizio “. E così “tutto il cielo ‘aperto così dotato Michael, che ha esaltato il leader […], i suoi più grandi servitori sulla terra […] con un […] ricchezza quasi inimmaginabile di rivelazioni spirituali che ha lasciato fluire verso l’umanità attraverso la sua bocca «(PR, 134) – in 338 lezioni e 68 interventi in un periodo di nove mesi.

Tra queste rivelazioni c’erano le rivelazioni sul proprio karma e sul karma della società, che ora si era fuso in uno solo. Non ha realizzato nient’altro sulla terra nella sua vita residua, come “la seconda rivelazione cosmica di Michael sulla terra”. Il primo era stato che la parola era diventata carne, la seconda era che la carne tornava a essere parola. Mentre la sua carne si scioglieva, la parola del mondo usciva dalla sua bocca giorno dopo giorno, la parola di Michele, ” che ora parlava attraverso di lui«(PR, 137). Secondo Cristo e lo Spirito Santo (la totalità dei bodhisattva), lo zeitgeist principale ha anche acclamato Michael Steiner come suo portavoce, anzi, ha anche recitato attraverso Steiner, stabilendo la Libera Scuola di Scienza Spirituale attraverso di lui. Nel corpo di Rudolf Steiner, che si è ridotto sempre di più, un dio sulla terra ha camminato, ha trasformato l’intero mondo divino.

Non c’era aiuto medico per la malattia dell’iniziato. L’unica cosa che avrebbe potuto guarire, semplificando il karma società da parte dei membri di questa società sarebbe stata la loro riconciliazione äonenalter ostilità, nella volontà di presentare al “Michael karma comune”. Ma la società non era in grado “abbastanza” di superare il suo vecchio karma. Pertanto, l’iniziato alla fine lasciò il suo corpo in silenzio. E lasciò la compagnia alle spalle con una missione: lasciarsi scagliare dagli impulsi di Michele-Cristo che erano fluiti dentro di lui attraverso di lui, perché attraverso di lui rimase connesso con i membri di questa società, così come il suo karma con il loro » indissolubili«Rimanente connesso. “E se rimanete fedeli a questi impulsi del Convegno di Natale e realizzato in misura sufficiente”, in grado di Prokofieff Rudolf Steiner dire: ” sarò in grado di completare in mezzo a voi, più rimasta incompiuta ” (PR, 140).

Poiché Steiner è incatenato alla società (e per l’eternità?), E la decisione di aderire a questa società non dovrebbe essere presa alla leggera, come risulta da una nota (nota 147) sottolinea questa decisione è stato effettivamente destinato a praticamente senza condizioni, ma pesare ma “nel senso occulto” difficile, perché: “[…] il karma della società antroposofica è difficile, ma l’antroposofo che capisce l’essenza del convegno di Natale, sa che da allora Rudolf Steiner, anche nel mondo spirituale, in primo luogo porta questo Karma; Chi non desidera condividere questo con lui, difficilmente può definirsi un vero discepolo, e quindi non un servitore di quelle forze spirituali che hanno avviato l’antroposofia attraverso Rudolf Steiner “(PR, 421).Non c’è salvezza al di fuori della società antroposofica.

Il terzo capitolo dello studio sulla vita di Rudolf Steiner si conclude con un parallelo aperto tra Cristo e Steiner. Per quanto questo macrocosmici forze del suo ego, il suo corpo astrale, il suo corpo eterico e, infine, la sua “essenza” lasciato nel cosmo per essere completamente e con l’involucro fisico di Gesù di Nazaret uno sacrificare questi, tra cui Rudolf Steiner compiuta come la sua ” grandi imitatori sotterranee “, gli stessi quattro vittime: nel 1899 era di nuovo le forze del suo ego a quello del suo 1907 astrali addome, dal 1913 a quelli del suo corpo eterico e nel periodo natalizio 1923-1924, infine, quelli del suo corpo fisico.

Anche un ultima conseguenza, che è già stato trainato da Rudolf Grosse, a Prokofiev collega approvazione: “Se andare nel 20 ° secolo, il Cristo eterea attraverso l’umanità, allora che ne consegue, il Convegno di Natale nello spirito di Cristo-sole come mettere nel mondo un mondo-di-l’-inizio “(PR 143).

***

Per rispondere alla domanda posta dalla domanda del titolo per l’interpretazione di Prokofiev è la vita di Steiner per l’apoteosi, in modo che possa apparire come Teofania. Non c’è né-o. E Steiner appare come il più grande Ierofante dei tempi moderni, di tutte le età, da “il più grande evento che ha avuto luogo nel 20 ° secolo sul piano fisico” (PR, 386), il Convegno di Natale, l’allora collettivamente ha subito assemblato un’inaugurazione. [9]

Cosa è successo a questo incontro? Steiner ha rivelato ai presenti non solo quelle esperienze che attraversano l’anima, che entra nel percorso di iniziazione, ma “li ha guidati attraverso queste esperienze reali “. Ha guidato le anime dei presenti attraverso i processi di iniziazione “su un piano storico universale”. Non solo ha dato indicazioni sul nuovo sentiero spirituale, ma “l’iniziazione come tale è stata per la prima volta realizzata in mezzo all’umanità […] sostanzialmente […]. Ciò che Rudolf Steiner aveva ripetutamente descritto nei suoi libri e conferenze, è stato come vera e propria azione mistica , che l’uniforme, completo in se stesso processo di nuova inaugurazione completato«(PR, 228, in corsivo LR).

***

Qui, abbiamo appena sottoposto la prima parte del libro di Prokofieff, che rappresenta circa un terzo dell’intera opera, ad un’analisi iniziale. Le parti rimanenti sono dedicate alla Conferenza di Natale, alla meditazione sulla pietra di fondazione e all’Antroposofia come messaggio del messaggio di Whitsun. La conferenza di Natale e la meditazione sulla prima pietra dovrebbero continuare ad accompagnare l’autore. Così, poco dopo la sua nomina al consiglio di amministrazione della Società antroposofica, ha pubblicato la monografia che copre più di mille pagine . Il mistero della conferenza di Natale . [10]

L’approccio ermeneutico dell’autore e il suo metodo, che non è cambiato negli anni successivi, dovrebbero tuttavia essere chiari. È il principio dell’iconostasi, Quelli parete immagini della Chiesa ortodossa, l’altare, la scena della conversione mistica, il mondo celeste e la presenza eterna della storia sacra, dal mondo profano dei credenti, i loro desideri e bisogni e le loro visite del tempo e le potenze di questo mondo separa. Ma l’iconostasi non solo separa, unisce due mondi, perché realizza il cielo e la storia di Natale con le loro icone in questo lato della chiesa interno; le immagini dei santi sono finestre attraverso le quali la Santa guarda verso il mondo terreno e il profano può dare un’occhiata al sacro. Nel iconostasi porte sono incassate, in particolare il reale, porta centrale che si apre in certi momenti durante la liturgia per consentire una vista del Santo dei Santi,

L'(idealizzato) iconostasi resa presente nella loro struttura gerarchica della struttura gerarchica della Chiesa, che a sua volta è un riflesso del cielo. Nel centro orizzontale e verticale della Deesis , sulla porta reale, si trova il Pantocratore , la figura glorificata del Risorto, circondato dalle gerarchie e arcangeli, che sono seguiti da destra e sinistra, la Madre di Dio, Giovanni Battista, gli apostoli, martiri e dottore della Chiesa ,

Tra la serie di immagini di Deësis c’è quella dei santi locali, i fondatori, che si riferiscono alla vita dei fedeli. Deësis è seguita dalla serie di “Perle del Divino Dogma”, le vacanze ortodosse, dall’introduzione di Gesù nel tempio alla dormizione della Madre di Dio. Sopra questa serie quelli dei profeti dell’Antico Testamento, sopra di loro di nuovo gli antenati dell’umanità da Adamo a Mosè centrati attorno alla Trinità.

Prokofieff ora si comporta come un prete ortodosso che si connettono attraverso le porte, il cielo e la terra di passare al di sotto che ha gestito sia prima che le immagini del cielo e celebrato agisce come magici prende sul dorso attraverso il quale la disposizione gerarchica delle immagini viene ricomposto e alcuni di essi vengono sostituiti con nuovi. Al posto dei profeti dell’Antico Testamento, come il grande avviare Zarathustra, Skythianos, Christian Rosenkreutz si verificano, ecc, con quelle dei santi locali – anche se solo nelle opere successive – i membri del Consiglio di fondazione, in luogo della “perla dei dogmi divini,” la Le celebrazioni della Settimana Santa, le imprese spirituali del suo eroe solare e le feste della storia sociale antroposofica.

Prokofiev è in possesso di tutti i segreti celesti e terreni e persino pronuncia quelli che il più grande ierofante di tutti i tempi non ha pronunciato, quelli della sua distinzione individuale. Dove usa l’icona di Rudolf Steiner nella sua iconostasi rinnovata? Ora, non c’è solo un’icona, ma molti – ad ogni livello della gerarchia, porta a ciascuno rappresenta un aspetto di questo sistema: nella riga locale o di culto (il più basso) un’immagine della Steiner terrena, nella serie di Deesis uno dell’iniziato che ha sacrificato il suo ego Cristo, nella serie di perle di dogmi divini un’immagine di quel santo, dicendo tutto il Bodhisattva,

I fedeli che si riuniscono nella chiesa questa parte dell’iconostasi e guardare il sacerdote nella sua macchinazioni cultuali, membri della società antroposofica, che sono stati guidati da una dedica collettiva per il Convegno di Natale, ma anche tutti coloro che sono in grado di unirsi a lui formare a suo avviso, il nucleo di una nuova comunità, la comunità di Michael il cui “gruppo I” dell’Arcangelo Michele è, ” Michael stesso, lo spirito del nostro tempo, ora si comporta come il> Gruppo I <community di Michael, come l ‘”io” che è nato sulla terra al tempo della Conferenza di Natale “(PR, 357).

***

Non sorprende che questo “stimolo al lavoro antroposofico”, apparso all’inizio del 1982, abbia inizialmente causato l’assenza di parole. Era troppo travolgente perché i lettori sfuggissero alla loro attrazione numerica. La loro durata fino ad oggi effetti profondi dovrebbe apparire solo dopo anni. Le prime recensioni del libro testimoniano questo silenzio. Alla fine di dicembre del 1982 Martin Barkhoff ha parlato in Das Goetheanum . [11] Ha scritto, “Una stupefacente abbondanza[Rate. LR] riferimenti concettuali della cristologia della Hierarchien- e Trinity, dalle informazioni ricevute sui maestri di umanità, di tutte quelle aree del mondo in cui l’uomo si rivolge a guardare, è il quadro di riferimento, in mette il suo pensiero nel Prokofieff. Chi ha il controllo nachwandert suoi sentieri di conoscenza, sembra grande esigenze poste alla […] il potere del pensiero è lì e vuole lavorare: [!] Le 90 pagine commenti dimostrato in molti campioni, il tutto come un affidabile […] abbiamo bisogno grande pensiero dell’antroposofia, deve pensando in grande: il libro di Sergei Prokofieff è una guida «. Si potrebbe affinare quest’ultima frase e dire che il libro è una guida alla megalomania . [12]Nessuna osservazione atto meno disarmato Johannes Tautz’ nelle comunicazioni il lavoro antroposofica in Germania , la Pasqua 1983 [13] : “Il libro Prokofiev è un dono dallo spirito dell’Europa orientale, che è oggi attraverso la scuola spirituale della sofferenza, al look etereo guadagnare. Questo dono richiede un accurato lavoro di riflessione da parte del lettore. ” Né Barkhoff né Tautz hanno fatto questo lavoro di pensiero.

Articolo precedente: 1982 | Apoteosi o teofania? (2)

Articolo successivo: 1982 | Lotta per donazioni e sussidi …


Note:


  1. Ciò è dimostrato dal confronto tra la prima e la seconda edizione del libro cristianesimo come fatto mistico … Vedere Lorenzo Ravagli, il viaggio di Rudolf Steiner a Cristo , Stoccarda 2018. 
  2. A ben vedere, non è vero, inoltre, che Steiner semplicemente dalla Società Teosofica ha stabilitoera. Piuttosto, il Consiglio della sezione tedesca riassunta in dicembre 1912 sotto la sua direzione in un primo momento una decisione sulla incompatibilità appartenenza all’Ordine della Stella in Oriente e la Società Teosofica e chiama Annie Besant in poi, a causa continue violazioni del primo principio della società si dimettono dal loro presidente . Besan minacciò nel gennaio 1913 la sezione tedesca con il ritiro della carta (l’atto di fondazione), a meno che non fossero soddisfatte certe condizioni. a quel puntoha detto alla sezione tedesca, che considerano questa minaccia Besant come atto d’esclusione (2 febbraio 1913) e fondarono il giorno seguente la Società antroposofica, il cui Presidente Onorario Steiner ha assunto, anche se non era un membro della nuova società. 
  3. La muratura di adozione è una forma avanzata di muratura che consente anche alle donne. 
  4. Documentati sono i processi di GA 265, Dornach 1987, pag 45 e seguenti veda in particolare la lettera a Steiner AW Sellin dal 15/08/1906, ivi, p. 67 :. “Gran Maestro Generale di quell’ordine fu un certo Theodor Reuss. […] Ho dovuto affrontare questo fatto. Sono dovuto andare a questo scopo il suddetto Theodor Reuss, che io non avevo mai visto prima […] Mr. Reuss ho […] ha detto […] io nonma anche nulla del tuo ordine. Ma lavorerò in una direzione che l’Ordine rivendica è la sua. Tutto ciò che importa è che l’Ordine riconosce per sé, non per me, che lo faccio nel senso dei gradi che l’Ordine afferma di essere suo. Faccio una condizione che l’Ordine non midica nulla dei suoi rituali. Nessuno dovrebbe mai essere in grado di dire: ho ricevuto qualcosa dall’Ordine. Voglio solo sapere il mio passo dal punto di vista della lealtà occulta. ” 
  5. 25.10.1909, GA 116, Dornach 1982, pp. 11-34. 
  6. GA 28, Dornach 2000, pagina 460. 
  7. Il “primo atto sacrificale”? E le vittime di Rudolf Steiner descritte sopra? Quella dell’ego e quella del corpo astrale? Questi non provenivano dal libero arbitrio di un essere umano? 
  8. In Marie Steiner, tuttavia, questa frase si riferisce all’assunzione che Steiner sia stato avvelenato l’ultimo giorno della sessione di Natale. 
  9. Questa tesi è una delle principali critiche di Wimbauer e Gordienko. Vedi sopra . 
  10. Sergej O. Prokofieff, alla gente piace sentirlo. Il Mistero della Conferenza di Natale , Stoccarda, 1 ° ed. 2002. La nomina al consiglio ha avuto luogo nel 2001. 
  11. The Goetheanum , 19.12.1982, pagina 404. 
  12. Per cercare la necessaria distanza critica di un’occasione, potrebbe avere rilasciare dichiarazioni Rudolf Steiner dal 1918, in cui il rischio di abbagliamento dal discorso sublime esposto gli occultisti russi. L’umiltà e la grandezza, autosvalutazione e la megalomania sono impiegati in un rapporto dialettico o compensativo l’un l’altro: “E ‘quindi molto – essere una cultura popolare russa rivelazione Cultura – fino a quando la luce del sesto periodo post-atlantideo. Il russo è più dipendente dal veggente che da un’altra persona, ma è anche ricettivo a ciò che il veggente gli porta “. Il requisito sociale di base del nostro tempo, GA 186, 1918/12/08, p 152. Steiner continua: “Che i russi il guardiano della soglia se ferma entro i suoi Russentums come occultista, preferibilmente percepisce questi sono i […] dagli spiriti accorrente soprannaturali [… ] Vede quegli spiriti che sono, per così dire, pieni di luce. Non vede la morte, non vede la rovina, vede ciò che annega l’uomo per la sublimità, per così dire[Rate. LR], che, in primo luogo, pervade il grande pericolo di essere umile e sempre umile, di inginocchiarsi davanti al sublime. L’abbagliamento di ciò che viene sopra è il pericolo del guardiano della soglia per il russo, che si pone come un occultista nella sua gente “. Ibid., P. 154. – Per inciso, gli europei centrali sono afflitti sulla soglia del “dubbio”, gli occultisti occidentali (anglosassoni) dalle “forze malvagie di malattia e morte”. Vedi la stessa lezione. 
  13. Messaggi dal lavoro antroposofico in Germania , Pasqua 1983, pp. 67-68. 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: